I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Tornano le misteriose mutilazioni animali in Argentina

Vota la News
17 Aprile, 2013 | Category : Ufolgoa | Author: Fonte | Commenti  

Mutilazioni

Dopo gli strani episodi di mutilazioni di bestiame verificatisi più di sei anni fa, l'Argentina è di nuovo alle prese con questo misterioso fenomeno.

Questa volta, il macabro rituale si è presentato agli occhi di un agricoltore di Paraje San Miguel, nel dipartimento di Quebrachos, Argentina.

Aldo Pineda, mentre si era impegnato nel giro quotidiano in campagna, a circa sue chilometri di distanza da casa sua ha scoperto che uno dei suoi animali, una vacca, era morta e mostrava gli stessi segni di mutilazione riscontrati nelle mucche della zona morte anni prima in circostanze inspiegabili.

Alla mucca sono state asportati bulbi oculari, la lingua, le mammelle e prosciugato tutto il sangue. Pineda, ricordando i fatti di cronaca degli anni passati, ha immediatamente contattato il quotidiano locale El Liberale che, poco dopo, ha pubblicato la notizia.

Gli abitanti del luogo, come quelli di altre zone dove si sono verificati gli stessi misteriosi fenomeni, hanno avanzato l'ipotesi che le mutilazioni siano opera della fantomatica creatura denominata “Chubacapras”. 

una misteriosa creatura che, nei primi dieci anni del 2000, è stato il tema “caldo” di cospirazionisti e ufologi. Questo essere sembrerebbe dotato di un'appendice che gli permette di penetrare nei tessuti e nelle ossa della vittima iniettando una sostanza che inibisce il “rigor mortis” (rigidità cadaverica) nella preda.

Praticando tre fori triangolari all'altezza della giugulare e servendosi di quest'ipotetica appendice, il chupacabras dissangua la vittima cauterizzando la ferita all'istante. Spesso la figura del chupacabras è associata alle mutilazioni animali, molto frequenti in Messico.

Secondo la descrizione offerta da alcuni testimoni oculari, il chupacabras ha le sembianze di un essere che si muove con postura eretta ma leggermente curvo e che procede a balzi. L'altezza della creatura oscilla tra i 60 e i 180 centimetri. Spesso è descritta come un animale simile ad un canide o ad un marsupiale, con la presenza d'ali sul dorso (definito anche cane alato), privo di peli con denti sporgenti e appuntiti e artigli.

Alcuni testimoni affermano che il chupacabras sarebbe in possesso di poteri paranormali e che sia in grado di cambiare colore e di mimetizzarsi come i camaleonti. Un'altra caratteristica della misteriosa creatura sarebbe la sua forza disumana, che gli permetterebbe di forzare le reti delle gabbie, praticando dei tagli con estrema precisione.

[Leggi: Paura in Ucraina: segnalato un chubacapras]

 

Altri, invece, sono convinti che le mutilazioni potrebbero essere il segno di una nuova attività aliena nella zona. Anche in passato, alcuni hanno ipotizzato che gli alieni siano interessati ad alcuni tessuti animali per un non ben precisato motivo.

“Chi abita in queste zone, sa bene quanto sia difficile tranciare la lingua di un manzo”, spiega Pineda. “Bisogna praticare diversi tagli nelle fauci per poterla rimuovere e chi ha visto la mucca morta non riesce a spiegare in che modo siano state asportate la lingua, gli occhi, le mammelle e il sangue”.

[Leggi: La curiosa passione per le mucche degli extraterrestri]

 

Sembra che il fenomeno sia più vasto di quanto si possa credere. Dal 1970 ad oggi sono stati documentati più di 8000 casi. Le denunce degli allevatori raccontato dettagli raccapriccianti sulle mutilazioni subite dal alcuni capi del loro bestiame. 

Oltre all'asportazione di varie parti del corpo, in taluni casi si parla anche di animali svuotati completamente del loro sangue. Uno dei dossier riporta il caso di un toro di 11 mesi ritrovato senza organi genitali e prosciugato completamente del sangue. Il rapporto parla anche di grossi lividi visibili su tutto il corpo dell'animale.

Fonte http://ilnavigatorecurioso.myblog.it/archive/2013/04/16/tornano-le-misteriose-mutilazioni-animali-in-argentina.html


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license