Strane cose stanno accadendo agli astronauti che tornano dallo spazio!

25 Settembre, 2018 |Tag: Ufologia | from Author

 

Molti astronauti hanno commentato come lo spazio ti cambierà



"Un puntino blu puntato su un raggio di sole. Ecco qui. È lì che viviamo. Questa è casa. Noi, umani, siamo una specie, e questo è il nostro mondo. È nostra responsabilità amarlo. Di tutti i mondi del nostro sistema solare, l'unico, per quanto sappiamo, abbellito dalla vita. "- Traveller's Tales, Carl Edward Sagan.

Quando gli astronauti hanno l'opportunità di viaggiare nello spazio, dove solo pochi sono stati, sono in grado di ottenere una prospettiva profonda del nostro pianeta, del sistema solare, della galassia e dell '"universo infinito" che circonda tutto.

Molti astronauti hanno commentato come lo spazio ti cambierà e grazie a questa incredibile prospettiva, sei in grado di vedere la Terra come solo pochi astronauti fortunati hanno. In quel momento, gli astronauti sperimentano una "coscienza cosmica" mentre altri hanno affermato di aver avuto un risveglio spirituale, arrivando a capire che il nostro pianeta è molto più di una roccia che galleggia nello spazio. Arrivi a comprendere che il pianeta è vivo e che alla fine e inaspettatamente siamo tutti intimamente interconnessi non solo l'uno con l'altro, ma con il nostro ambiente sulla Terra e lo spazio.
Si dice che i nostri antichi antenati capissero questa connessione misteriosa migliaia di anni fa quando studiavano le stelle. Negli stili di vita accelerati di oggi, una consapevolezza e un risveglio globali sono qualcosa di molto necessario. Il nostro mondo cambierebbe drasticamente se potessimo provare di nuovo quella sensazione.

Credo fermamente che se ognuno di noi sulla Terra avesse l'opportunità di viaggiare nello spazio e osservare il nostro pianeta solo per pochi minuti, le nostre vite cambierebbero per sempre.

Non solo per il modo in cui il nostro pianeta appare dallo spazio (immagina quella bellezza), ma perché lassù, oltre la Terra, le cose che contano sulla superficie del nostro pianeta diventano poco importanti. I nostri stili di vita, lavoro, problemi e tutto il resto sarebbero diventati qualcosa di secondario.
Dopo tutto, siamo una specie destinata alle stelle perché siamo tutti fatti di polvere di stelle.

E come disse il grande Carl Segan: si sta sviluppando una nuova coscienza che vede la terra come un singolo organismo e riconosce che un organismo in guerra con se stesso è condannato. Siamo un pianeta. Una delle grandi rivelazioni dell'era dell'esplorazione dello spazio è l'immagine della terra finita e solitaria, in qualche modo vulnerabile, che porta l'intera specie umana attraverso gli oceani dello spazio e del tempo. Le nostre posizioni, la nostra immaginata auto-importanza, l'illusione di avere una posizione privilegiata nell'Universo, sono sfidate da questo punto di luce pallida. Il nostro pianeta è un puntino solitario nel grande buio cosmico avvolgente. Nella nostra oscurità, in tutta questa vastità, non vi è alcun indizio che l'aiuto verrà da altrove per salvarci da noi stessi.

Questo incredibile video pubblicato qui sotto mostra cosa accade agli astronauti quando arrivano sulla Terra dallo spazio. Il video creato dal collettivo planetario - un gruppo composto da registi, creativi di visual media e pensatori che lavorano con cosmologi, ecologisti e filosofi - esplora alcune delle domande più importanti riguardo al nostro pianeta.

Tra i tanti astronauti presenti nel video c'è Edgar Mithcell, uno degli astronauti dell'Apollo 14 che forse comprende meglio di chiunque quella misteriosa connessione tra la Terra, la nostra luna e lo spazio in generale.

Siediti e goditi più di 19 minuti di un video che ti mostrerà un'altra prospettiva della Terra, e forse ti aiuterà nel tuo viaggio a diventare coscientemente consapevole.

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte