I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

antico testo egizio intagliato sulla porta di un antico e sacro sito

eGYPT

Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l’UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME. Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l’UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME. Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l’inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso. Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l’eternità.”

Strana luce su Marte : La prova di una base sotterranea?

   
09 Aprile, 2014 | Category : Ufologia | Author: Fonte | Commenti  

fenomeno-luminoso

Un curioso fenomeno luminoso sembra apparire in una delle immagini catturate dalla sonda robotica Curiosuty. Effetto ottico, fenomeno naturale o indizio di una struttura artificiale sotterranea?

Una fotografia appena scattata dal Rover Curiosity mostra uno strano fenomeno luminoso apparso su Marte che secondo alcuni potrebbe essere di origine artificiale.

L’immagine è parte di un lotto appena caricato sulla pagina della Nasa che riguarda le foto scattate il 3 aprile 2014 dalla camera di navigazione destra. [Vedi pagina Nasa].

L’immagine in questione è siglata con l’indicazione temporale 10:00:03 UTC e mostra un’insolita luce che fuoriesce dal suolo, più o meno a circa un miglio di distanza dal rover.

La luce non sembra essere un effetto provocato dal sole o causato da un fenomeno naturale noto, tipo le tempeste di polvere marziane che possono provocare fulmini intensi, come spiegato in un recente articolo comparso su space.com.

Tuttavia, il fenomeno luminoso è troppo distante per essere identificato in maniera chiara. L’impressione che si ha è quella di una luce proveniente da una sorgente luminosa artificiale che si trova sotto la superficie marziana.

Qualcuno ha proposto un’altra spiegazione possibile, facendo riferimento ad un fenomeno osservato sul pianeta Terra per effetto della rotazione del metallo fuso sotto la crosta terrestre, il quale produce i campi elettrici fondamentali per la creazione della magnetosfera terrestre. Di tanto in tanto, questo processo produce dei fulmini sotterranei visibili in superficie.

Il punto, però, è che Marte non ha una dinamo interna come la Terra, e la potenza della sua magnetosfera è solo una frazione di quella terrestre. È pertanto improbabile che il fulimne sotterraneo sia un fenomeno naturale marziano.

Secondo alcuni, poi, potrebbe trattarsi di un semplice riflesso nella lente della fotocamera di Curiosity, determinato da una sorgente luminosa. Anche in questo caso, però, il fenomeno sarebbe troppo peculiare per essere identificato con un riflesso lenticolare, tipicamente di forma circolare.

Certamente, non si può assolutamente escludere l’origine naturale del fenomeno, almeno perchè potrebbe trattarsi di un evento non ancora conosciuto dalla scienza. Eppure, sono in molti ad ipotizzare che il fenomeno luminoso sia la prova di una struttura artificiale posizionata nel sottosuolo marziano. Se così fosse, la domanda seguente è alquanto logica: sarebbe una struttura umana o extraterrestre?

Fonte


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license