data :05/10/2015 ora :23:54 Utente :cb1966
Co
E'un excursus storico ben delineato ed articolato.La storia dell'ordine e di tutto cio' che rappresenta x la cristianità svela un passato dignitoso x alcuni aspetti..x altri meno-La scelta di Bergoglio non penso si possa definire casuale come casuale non è il rifiuto del pontifex precedente-Strane trame hanno sempre indotto la Chiesa ed i suoi pastori a comportamenti ambigui e spesso immorali-Il Vaticano I e II,più che fingere di moralizzare,ha ripiegato su azioni ,atteggiamenti e cerimoniali aperti ai fedeli.Tante bugie , rivelazioni fantastiche,documenti contrafatti hanno portato alla secolarizzazione attuale--non riesco ancora a definire bene le varie azioni che svolge il SANTO PADRE--Vista da vicino la vicenda del CARDINALE MARTINI,non vorrei che l'antigesuitismo che regna da sempre nella chiesa,avviasse procedure pericolose.....
data :06/10/2015 ora :12:41 Utente :giovannafilosofia
Co
Ti ringrazio per aver sottoposto alla mia attenzione un articolo, che ha come protagonista il nostro Papa e il suo arduo compito nel gestire le sorti della chiesa, della dimora di Dio ( come dovrebbe essere) troppe volte sotto i riflettori per innovazioni e Cose sconce, come la pedofilia. Vedi io non sono tra quei cattolici, dove tutto si muove e si relaziona al dogma. Per cui ho sempre avuto rispetto di tale figura, ma non necessariamente amore. Con Papa Francesco è stato amore puro a prima vista. Dal momento in cui si è affacciato, per la prima volta, dalla famosa finestra che dà su p. zza San Pietro. Il suo fare , da subito, semplice e genuino e la scelta del nome, hanno fatto sì che , oltre ad avere stima, io lo amassi. San Francesco è stato, sin da piccola, il Santo a me più caro. Dare spazio a Papa Francesco è, da parte tua, un doveroso pensiero non solo nei confronti di questo grande uomo, ma anche una possibilità di conoscenza in più, rispetto alla SCOSSA UMANA che lui sta portando in un ambiente La Chiesa, che già dovrebbe dirsi ampiamente umanizzata ed incline a comprendere, senza occultare, quelle che sono le realtà, compresi i Peccati, del genere umano. Hai fatto un'ampia descrizione nel tuo articolo della ventata di innovazione a360° del nostro amatissimo Papa ed io mi auguro, spero con tutto il mio cuore, di saperlo lì più a lungo possibile. Auguro a te di continuare ad informarci con l'onestà intellettuale, che ti contraddistingue e a lui di non arrendersi mai e continuare a professare la verità dello Spirito Umano, nella consapevolezza che la perfezione non è di questo mondo, ma la scelta dell' etica e della morale può essere Viva. Un abbraccio Giovanna
data :09/10/2015 ora :00:24 Utente :admin
Re
Rispondo a cb1966. Ringrazio per la riflessione etremamente interessante. La storia del cristianesimo si articola su due filoni diversi. Uno è quello dei primi due-tre secoli durante i quali procedeva in conformità alle origini e poi abbiamo quello successivo politicizzatosi con la creazione di una struttura gerarchica con quelle strane trame che ne caratterizzano la storia.
data :09/10/2015 ora :00:38 Utente :admin
Re
Rispondo a giovannafilosofia. Perchè un dogma di fede quando il Libro della Genesi afferma che l'uomo è stato creato a immagine e somiglianza di Dio e quindi dotato di ragione? L'articolo apre alle simpatie che sta suscitando papa Francesco perchè un riavvicinamento ai Vangeli è auspicato da piu parti. Rpercorre aspetti della storia cristiana invitabilmente chiamata in causa per il particolare pontefice di estrazione gesuita che guida la Chiesa universale.

Commenti non abilitati per gli anonimi! registrazione, o login