Space War is Here — And The U.S. Is Not Ready!

11 Ottobre, 2018 |Tag: Esopolitica | from Author

 

La guerra spaziale "sta per accadere" e il Pentagono non è pronto ad affrontarla, avvertono diversi esperti e politici statunitensi.



La guerra spaziale "sta per accadere" e il Pentagono non è pronto ad affrontarla, avvertono diversi esperti e politici statunitensi.

Come se non avessimo abbastanza problemi qui sulla Terra; Sovrappopolazione, malattie, guerre, carestie, ecc., Sembra che dobbiamo preoccuparci di una potenziale guerra nello spazio.

Un articolo pubblicato su Politico rileva che la Russia e la Cina sono "molto più avanti" degli Stati Uniti quando si parla di militarizzazione dello spazio e nello sviluppo di mezzi capaci di distruggere o rendere inoperanti i satelliti da cui dipende l'esercito americano: dalla raccolta di informazioni guidando bombe di precisione, missili e droni.

Nel frattempo, il Pentagono sta cercando di recuperare dopo anni di investimenti insufficienti, iniettando "miliardi di dollari" per rafforzare le sue difese contro le armi antisatellite, addestrare le truppe e affinare i mezzi per vendicarsi in una nuova forma di combattimento che fino ad ora è stata presente solo a Hollywood film.
"Ora ci stiamo avvicinando a un punto in cui" Star Wars "non è solo un film", ha affermato Steve Isakowitz, CEO di The Aerospace Corp., un gruppo di esperti finanziato dal governo che funge da principale consulente militare nello spazio.

Secondo Isakowitz, gli Stati Uniti non possono più permettersi di dare per scontato il proprio predominio.
"Quella supremazia nello spazio ci ha permesso di avere la più grande capacità di combattimento bellico del mondo ... che siano i nostri soldati sul campo, i nostri droni che volano in testa, i nostri bombardieri che viaggiano in tutto il mondo, l'intelligenza che raccogliamo", ha detto a POLITICO. "Sempre più ogni giorno, letteralmente, diventiamo più dipendenti da esso.

"E i nostri avversari lo sanno", ha aggiunto in un'intervista.

Non sorprende che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump abbia recentemente chiesto la creazione di una "forza spaziale": un ramo militare separato responsabile della garanzia della supremazia statunitense nello spazio (un ruolo ora svolto principalmente dall'Aeronautica).

Allo stesso modo, la nuova Strategia di sicurezza nazionale di Trump ha designato lo spazio come "interesse vitale" per la prima volta e ha ordinato alle Forze Armate di considerare lo spazio come "un dominio prioritario", spiega Politico.

Ma potrebbe non essere abbastanza.

Il membro del Congresso Mike Rogers, che presiede la sottocommissione per le forze strategiche delle forze armate della Camera dei Rappresentanti, prevede che la guerra nello spazio "accadrà" e che "è solo questione di successo nei prossimi due anni o nel prossimi cinque o sei anni. "

In questo senso, Rogers è preoccupato che l'US Air Force presti sufficiente attenzione allo spazio.

"Dicono sempre: 'Abbiamo capito, stiamo programmando per questo in futuro'", ha detto Rogers. "Ma quando chiedi loro di dare la priorità allo spazio quest'anno, dicono che non possono. Le persone devono ricordare quando si tratta di combattere una guerra, i nostri occhi e le orecchie sono nello spazio. Non possiamo permettere agli avversari di togliere gli occhi e le orecchie. "

Altri specialisti sollecitano l'amministrazione Trump a riflettere più attentamente sulla sua politica spaziale militare. Così, Joan Johnson-Freese, professore di sicurezza nazionale presso il Naval War College, dubita che lo spazio possa essere trattato come qualsiasi altra zona di battaglia.

"Non puoi controllare tutto lo spazio tutto il tempo", dice, spiegando che "semplicemente la fisica dello spazio è diversa dalle altre".

D'altra parte, Cassandra Steer, direttrice esecutiva del Center for Ethics and the Rule of Law dell'Università della Pennsylvania, avverte che "un conflitto armato nello spazio sarebbe catastrofico per tutti i giocatori", inclusi "Stati neutrali".

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte