I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Rockfeller e il rapporto cometa [92]


18 Giugno, 2012 | Category : Ufologia | Author: Fonte | Condividi | Commenti

Laurence S. Rockefeller (1910 - 2004) filantropo miliardario, nel corso degli anni 90 finanziò e incoraggiò una serie di progetti connessi agli UFO.

rockufo

Intensamente implicato nella vicenda in particola modo in uno di questi progetti fu l’avvocato Henry Diamond, che successivamente ha Redatto un libro: Unidentified Flying Objects Briefing Document. 

Il progetto è stato coordinato da Marie Galbraith, moglie di Evan Galbraith,ambasciatore degli Stati Uniti in Francia durante l'amministrazione Reagan. L'autore del progetto originale fu il giornalista e ufologo Don Berliner, il cui coinvolgimento risale agli anni 60 quando entrò a far parte del NICAP.

rockufo2

Molte altre persone ed istituzioni hanno contribuito alla stesura del rapporto, compresa la SOBEPS (Società belga per studio dei fenomeni spaziali) ma anche ufficiali dell'agenzia spaziale francese CNES (allora si chiamava SEPRA, ora GEIPAN). La libera emissione del documento fu dato alle tre principali organizzazioni ufologiche negli Stati Uniti, il CUFOS, il FUFOR e il MUFON. Il documento è stato approvato il 15 dicembre 1995 dai presidenti dei tre gruppi i dottori: Dr Mark Rodeghier per il CUFOS, Richard Hall per il FUFOR e Walter Andrus per il MUFON

Una coppia di questo documento fu indirizzata da Laurence Rockefeller al consulente scientifico della Casa Bianca dell’epoca John Gibbons, il 29 febbraio 1996. Nella sua lettera di accompagnamento, Rockfeller, scrisse:

" Ho promosso questa relazione perché si è ritenuto utile riunire le testimonianze più credibili riguardanti gli avvistamenti UFO, le dichiarazioni ufficiali e la visione scientifica del fenomeno. Anche se non sono necessariamente d'accordo con ogni scoperta e la sua conclusione, credo che le prove presentate indicano che questo argomento meriti un serio studio scientifico. A questo scopo, mi auguro che il nostro governo, gli altri e le Nazioni Unite decidano di collaborare, per rendere pubbliche tutte le informazioni che hanno a disposizione".

La maggior parte delle persone ma soprattutto della stampa sembrano molto più interessato al fatto che Rockfeller fosse interessato agli ufo, che al contenuto della relazione. Una significativa eccezione si è in Francia. Grazie a Marie Galbraith, molte copie sono state distribuite in questo paese compreso l'allora presidente Jacques Chirac e il CNES. Questo documento divenne un modello per una relazione simile preparata da un certo numero di ex militari di rango elevato, scienziati e agenti dei servizi segreti, che formarono un gruppo di studio denominato COMETA. La relazione che ne uscì fu infatti denominata "RAPPORTO COMETA". 

Un altro luogo dove la documentazione sembra aver avuto un certo impatto, fu in Cile, dove l'ex capo dell'aeronautica cilena, Ramon Vega, che allora ero senatore, ne ebbe una coppia. 
Grazie anche a questo nel 1998 il governo cileno ha creato il CEFAA (comitato per lo studio dei fenomeni aerei anomali). 
Successivamente nel 2000 a distanzia di pochi anni, questo documento divenne finalmente reperibile in commercio, come parte di una serie di libri chiamati “Whitley Strieber’s Hidden Agendas". Il documento era lo stesso, tranne che per l'introduzione scritta da Strieber. 
In quel periodo i contenuti del libro sono stati pubblicati sul Web da Joe Firmage, un uomo d'affari che aveva assunto un ruolo attivo nell' ambito ufologico, attraverso un gruppo chiamato International Space Science Organization. Il documento fu preservato da TheWayBackMachine e pubblicato da un sito spagnolo chiamato bibliotecapleyades.

La relazione Rockfeller è consultabile qui

First Page
First Page
First Page
Last Page

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license