I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Ridisegnare la famiglia per un Nuovo Umanesimo

   
17 Gennaio, 2014 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

Gademotta

Negli ultimi decenni stiamo assistendo, conseguenza anche dell’entrata nell’Era dell’Acquario, a cambiamenti più o meno radicali che la famiglia tradizionale occidentale sta subendo in seguito a spinte politiche di alcune parti della società particolarmente forti in Paesi come l’Olanda e alcuni Stati USA. La distinzione tra figli legittimi e figli naturali è qualcosa che va gradualmente sparendo dalle legislazioni di molte Nazioni definendo il figlio quale sostantivo assoluto senza altra specifica dicitura. E’ questo sicuramente un passo in avanti per quanto riguarda la considerazione e il rispetto valoriale dei soggetti in causa. Ridefinire magari anche la genitorialità, al di la della genitorialità biologica, subordinata alle capacità educatrici dei genitori, indipendentemente dall’identità sessuale della coppia, potrebbe aprire  prospettive sociali ancora più interessanti verso una riqualificazione della società degenerata dal passaggio cosmocentrico a quello antropocentrico con la spoliazione dell’uomo del suo valore nel contesto cosmologico dove era stato inserito dalle civiltà precedenti. Superare finalmente tante fantomatiche teorie psicologico-comportamentali proposte da menti conflittuali incapaci di vedere l’uomo oltre le gabbie delle loro prigioni esistenziali. Teorie di una società complessivamente fallita con indifferenza politica verso i più deboli e ingiusti diffusi malesseri adolescenziali che possono sfociare in tragedie familiari come quella di Novi Ligure (Italia) del 21 febbraio 2001 con verità processuale che, come ho esposto negli scritti di riferimento in bibliografia, trovo difficile da condividere. Ridisegnare quindi la famiglia, luogo di edificazione umana dove avviene il passaggio dalla natura primaria alla cultura e si promuove lo sviluppo della personalità, può essere l’occasione per recuperare o riformulare importanti disquisizioni antropologiche, pedagogiche e sociologiche fondamentali per un nuovo umanesimo proteso verso la rivalorizzazione del cosmocentrismo che permetterebbe anche di riconsiderare un più sano rapporto dell’uomo con l’ambiente violentato,spesse volte, dall’arrogante signoria umana. Questa è una delle sfide a cui è chiamata più che mai la filosofia contemporanea indipendente da scienze particolari e teologia. Nel superamento di alcune aberranti strutture psico-pedagogiche e socio-religiose, l’uomo, quale animale sociale, potrebbe riprendersi in mano il proprio destino con il suo posto in una società più concretamente democratica e ripartire dalle conquiste civili delle grandi culture per continuare lo sviluppo della sua natura e della sua storia appiattite da secoli di oscurantismo spirituale.
Rivalutare correttamente la missione sociale della coppia umana in un rapporto di armonia e di amore perché dall’integrazione dei lati maschili e femminili, indipendentemente dalla sessualità fisica e dall’età cronologica più o meno reciproca o più ampiamente differente , possa formarsi l’autentica personalità dei soggetti per l’esaltazione, in altri campi della vita, di valori quali la giustizia, la verità e il bene caratterizzando un’esistenza eroica, felice e appagante, degna di considerazione.
La decostruzione dell’indissolubilità matrimoniale (eterosessuale) impone una onesta valutazione intellettuale di  riconoscimento giuridico appropriato di altre forme di convivenza (omosessuale) e possibilità di adozione di minori al fine di promuovere giusti valori e diritti in un recupero di società autenticamente civile all’interno della quale ciò che è bene e ciò che è male non possono essere il risultato di una acclamazione passionale irriflessiva e irresponsabile o sterili tradizioni ma punti fermi irrinunciabili definiti dalla ragione umana e dall’immenso sapere filosofico. Un bambino non è un soggetto che genitori, eterosessuali o omosessuali, possono liberamente disporre per scaricare le loro frustrazioni o peggio ancora che debba ricevere, come gli animali inferiori, un addestramento particolare ma al contrario una persona a cui spettano diritti naturali e un’idonea educazione che tenga conto della sua dignità perché possa adeguatamente  formarsi per contribuire da adulto a migliorare ulteriormente la società nella quale è nato e cresciuto. Un’educazione complessiva che dovrebbe anche recuperare l’autentica educazione sessuale alla sessualità e non più al limitato aspetto dell’eterosessualità. Un’educazione sessuale proiettata a contribuire con gli altri aspetti della vita nella ricerca della realizzazione dell’essere in quei principi maschili e femminili intrinseci alla natura umana per una piena e felice espressione della sessualità che non significhi più sterile libertinaggio come serpeggia nella nostra attuale società.
Ogni edificio demolito lascia inevitabilmente materiale da smaltire. La decostruzione della famiglia tradizionale richiede interventi onesti affinché la nuova identità, nel diverso contesto sociale che potrebbe  proporsi, con la presenza di altre similari realtà giuridiche di pari valore, non sia, con queste ultime, peggiore della precedente. E’ importante quindi chiarire la distinzione tra famiglia e matrimonio.
La famiglia è un gruppo sociale composto da genitori, figli e parenti ma esteso anche a definire comunità religiose e politiche. E’ stata più o meno ampia e ha assunto diversi significati e funzioni nelle varie civiltà e periodi storici. Con proprie regole è riscontrabile nelle civiltà della Mesopotamia, dell’Egitto, della Grecia e di Roma.
Il matrimonio, etimologicamente, è un aspetto che riguarda la maternità della donna con il conseguente riconoscimento della prole. E’ da sottolineare allora, al di la delle valutazioni ideologiche o religiose, che la sua attribuzione alla coppia eterosessuale formante la specifica famiglia caratterizza uno scandalo.
Storicamente l’istituzione familiare eterosessuale la riscontriamo in tutte le culture: i babilonesi menzionano l’unione tra un uomo e una donna con validità sottoposta a un documento scritto e la possibilità addirittura del divorzio, una conquista civile, in un epoca molto distante dalla nostra.
Senza nulla togliere alle particolari e importanti dinamiche sociali specifiche dell’eterosessualità non possiamo lasciar passare inosservate le considerazioni esposte riguardo a tematiche considerevoli quali il matrimonio, la dignità umana, l’educazione e la responsabilità genitoriale.
Avendo la famiglia assunto quindi significati e funzioni diverse potrebbe rappresentare quella possibilità per inquadrare da un lato le nuove realtà/famiglie omosessuali e da un'altra prospettiva l’occasione per ridefinire più esattamente lo stesso nucleo eterosessuale quale semplicemente realtà/famiglia eterosessuale restituendo la corretta definizione etimologica di matrimonio alla maternità della donna e non all’unione dell’uomo con la donna per formare la famiglia.
Riflessioni che complessivamente si propongono di aiutare a ridefinire l’ordine sociale nella continuità con gli autentici filoni della civiltà.

 Dott. Raffaele Bocciero  per filosofiaelogos.it                 

 BIBLIOGRAFIA

Raffaele Bocciero, Critica sociale e filosofia per un nuovo umanesimo (saggio dedicato ad Erika De Nardo), Editore www.filosofiaelogos.it

Antonio Rossi, Le vie dell’uomo (1°, 2° e 3° vol.) Editore Principato, Milano 1963.

Bocciero Raffaele, La sessualità nella Grecia classica, Editore www.filosofiaelogos.it

Enciclopedia Filosofica Bompiani, Milano 2010.

Raffaele Bocciero, A due settimane dalla liberazione di Erika De Nardo rileggere i tragici avvenimenti di Novi Ligure per ricostruire una società a dimensione umana, Editore www.filosofiaelogos.it

Mircea Eliade, Trattato di Storia delle Religioni, Editore Universale Scientifica Bompiani, Torino 1988.

Giovanni Filoramo, Dizionario delle Religioni, Editore Einaudi, Torino 1993.

Nicola Abbagnano, Dizionario di Filosofia, Editore UTET, Torino 1998. 

Giorgio Galli, Storia dei Partiti Politici Europei dal 1649 a oggi, Editore Rizzoli, Milano 1990.

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license