I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Il Progetto Lifelog

Vota la News
07 Aprile, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

Mack

A Washington DC, il dipartimento DARPA sta realizzando un “searchable database” della vita di ogni creatura umana individuale e collettivo in base a etnia, gruppo sanguigno e genetico. Ciò include ogni comunicazione, incontri, operazioni economiche, letture, preferenze musicali e filmografiche, preferenze sessuali, preferenze politiche, viaggi, malattie, disfunzioni, etc. ma soprattutto 'il pensiero' di base che genera interazione sociale, cioè i vostri più intimi stati di coscienza. E' stato chiamato LifeLog (in questo progetto è direttamente cointeressato Google – ndr), e combinerebbe una pletora di sensori, inclusi sensori medici, insieme ad un database transazionale enorme ed un catalogo relazionale esauriente che elabori ogni input di dati su ciò che un soggetto direbbe o scriverebbe circa un argomento, o osservi o faccia o confronti in relazione a diverse situazioni, o si presuma che ragionevolmente intenda. Avete compreso bene..?? Rileggetelo attentamente..!!

"LifeLog deve acquisire dati per catturare le esperienze fisiche dell'utente nel suo mondo e le sue interazioni con altre entità nel mondo", dice DARPA. Il livello di privacy proposto, si scontra con il fatto che i partecipanti siano obbligati ad essere circondati da un'incredibile quantità di apparecchiature fisse e portatili, microcam, sonde interne (microchip - ndr), ed apparecchiature di intercettazione per i loro telefoni, computer, televisione, fax, automobile e così via (usano Echelon senza tanti problemi alla luce del sole in questo caso– ndr). "I dati fisici vengono catturati dai vari sensori biologici ed immagazzinati come flussi di dati multipli in configurazioni software atte ad elaborarle per prendere decisioni adatte e confrontarle con quelle del soggetto “reale”. I dati transazionali vengono estratti principalmente da un numero di domande inserite nell'elaboratore. Agenti intelligenti, ricognitori, strumenti di analisi euristici sono usati per 'distillare' i dati, associando i metadati le parole chiavi e preparando i dati per ulteriori categorizzazioni in termini di rappresentazioni ai vari livelli dell'estrazione." Questa è la parte facile! (ummh...)

La parte difficile è razionalizzare tutti questi input per trasformarli in intelligenza con coscienza di scelta quanto più simile a quello che il soggetto umano reale andrebbe a determinare (???). DARPA è molto vaga su come loro vedono ed intendono utilizzare veramente tutto questo. Dicono “solamente” che: "Attraverso l'inferenza e ragionando, LifeLog genera strati multipli di rappresentazione a più livelli dall'estrazione ed elaborazione dei dati in entrata. I ruscelli di input di dati sono estratti in sequenze di eventi e stati che sono aggregati in filoni ed episodi per produrre un evento che costituisce una “memoria episodica” per l'individuo. Questi modelli di eventi nel lungo termine sostengono l'identificazione propria del soggetto nelle attività di routine, relazioni, abitudini, preferenze, piani, mete, che linkati ai marcatori di intenzionalità procedono al livello più alto dell'elaborazione della conoscenza" ... ..in cui vivrà non solo “TUTTA” la conoscenza umana ma le vite stesse degli esseri umani (l'immortalità – ndr).
E lo stato dell'arte è tale che loro hanno già sia i brevetti che le tecnologie per produrre tali tipologie di esseri, sia bionici che cloni biologici, gli manca solo l'esperienza mentale umana, da inserire, che stanno raccogliendo tramite internet-matrix e progetti come LifeLog. Ma molti altri sono in atto in India, Cina, Israele, Russia, Regno Unito, etc. Attraverso internet e i motori di ricerca stanno già canalizzando le scelte, i pensieri e le vite di milioni e milioni di esseri umani.
Internet ha aggregato ed aggrega nel tempo sempre più informazioni e “porta luce” (ricordatevi di questo termine, ne riparleremo più avanti – ndr) sulla conoscenza umana. Nello stesso tempo risucchia questa conoscenza per usarla domani con scopi opposti alla libertà e coscienza delle creature umane. Il nome Google non vi ricorda nulla? Se qualcuno ricorda nei fumetti quando l'acqua veniva risucchiata dal lavandino o dalla vasca da bagno qual'era la parola che appariva per descriverne il rumore...?? ...Google... ...Google... come in efetti sta facendo ...Google... risucchia la conoscenza che l'uomo mette a disposizione degli altri, per poi toglierla definitivamente all'uomo e darla solo a coloro che saranno collegati via wireless UMTS, e tramite un microchip, alla mente neuronica globale. Allora potranno finalmente vivere l'esperienza di Matrix, con un solo piccolissimo problema... vivranno un vita virtuale a capriccio del 'dio' che gli ha dato questa “nuova vita immortale”.
Ed oggi diventa realtà anche in Italia:

Un Progetto per l’Immortalità
Un progetto unico al mondo realizzato per raggiungere il più antico ed ambizioso dei traguardi umani: l'Eternità.
Evento di presentazione dell'Eternità Digitale.
Organizzato da Forever in collaborazione con Innovation Factory ed Area Science Park di Trieste
Tramandare ai posteri le grandi gesta, perpetuare il nostro ricordo nei secoli a venire è sempre stato il titanico desiderio di ogni uomo fin dai tempi più remoti.
FOREVER aspira a diventare leader mondiale nella vendita di soluzioni per l’immortalità digitale creando una piattaforma software in grado di conservare e preservare l’identità digitale di una persona in eterno.
Per identità digitale intendiamo l’insieme delle memorie di un soggetto e  la sua totale umanità (capacità espressive, percettive e trasmissive di emozioni, insieme di valori e aspirazioni,etc..).
Abbiamo identificato tre diverse proposte per i diversi mercati:
  • Foundation Identity (FI): soluzione per sviluppare progetti di identità digitale di figure storiche 
  • Digital Eternity (DE): soluzione per sviluppare progetti di identità digitale di soggetti in vita;
  • Advanced Digital Identity (ADI): soluzione web per consentire agli iscritti di svilupparsi la propria identità digitale on-line.
Per quanto riguarda la Digital Eternity  non si tratterebbe di una mera applicazione software bensì di un ologramma 3D a grandezza naturale caratterizzato dai movimenti, espressioni, linguaggio verbale e non verbale , pause, gestualità caratteristiche dell' individuo preso a modello (committente). L'ologramma, inoltre, è in grado di interagire con gli esseri umani, riconoscerli, provare e mostrare emozioni.

1

E per concludere con quanto sta accadendo in questo momento storico-secolare, ripubblico anche un video altrettanto PROFETICO che rivela cosa accadrà tra breve e inserito un anno fa su Youtube:


Fonte http://intermatrix.blogspot.it/


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license