I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Conferenza di Alessio e Alessandro De Angelis dalle origini delle religioni alla nascita di Yahweh [146]


15 Luglio, 2012 | Category : Attualità | Author: Fonte | Condividi | Commenti

Come sono nate le religioni? Quale cultura e quali miti utilizzarono i proto ebrei per costruire la figura biblica del dio veterotestamentario Yahweh? Il dio degli israeliti – lo stesso adorato come unico dio ancora oggi dalla religione cristiana – era originariamente accostato ad una paredra e venerato come divinità predisposta al culto fertilistico della pioggia e residente sulle montagne?
religioni A queste e numerose altre domande danno risposta Alessio e Alessandro De Angelis – autori de “Oltre la mente di Dio” e “La fine del Cristianesimo” – nella prima parte della loro ultima conferenza, incentrata sul tema della costruzione del dio biblico Yahweh.

Precisamente fanno notare come «dei 1454 termini ed epiteti utilizzati nei testi di Ugarit per descrivere Ba'lu e il mondo del divino, 711 - quasi il 50%! - trova precise corrispondenze (di significato, impiego, morfologiche e lessicali) nell'Antico Testamento. Queste cifre indicano in maniera più che evidente che lo jahvismo, a sua volta derivato dall'elohismo (in quanto nasce dalla fusione del dio ugaritico Ilu (El) e da una divinità locale attestata come Yah o Yaw) trae le proprie origini dai miti e dalle leggende ugaritiche e si può quindi annoverare nell'ambito dei culti religiosi amorriti e cananei»


La seconda parte della conferenza è incentrata sull’analisi storica delle vicende neotestamentarie e, in particolare, sulla verifica storica dell’esistenza di Gesù, analisi condotte con estremo rigore storico/critico e sui moderni criteri metodologici accademici.


Vi lasciamo augurandovi buona visione.
--Alessio e Alessandro De Angelis


First Page
First Page
First Page
Last Page

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license