La maledizione di Jacques de Molay - L'ultimo Gran Maestro dei Templari!

21 Giugno, 2018 |Tag: Esopolitica | from Author

Il 18 marzo 1314, Jacques de Molay, fu bruciato su un'impalcatura.

Dopo essere stato torturato e umiliato, insieme ad altri Cavalieri dell'Ordine del Tempio, il 18 marzo 1314, Jacques de Molay, l'ultimo Gran Maestro dei Templari, fu bruciato su un'impalcatura.

Jacques de Molay organizzò con successo tra il 1293 e il 1305 un certo numero di spedizioni contro i musulmani e riuscì a entrare a Gerusalemme nel 1298, sconfiggendo il sultano d'Egitto, Malej Nacer, nel 1299 vicino alla città di Emesa.

Nel 1300 de Molay organizzò un'incursione ad Alessandria e stava per recuperare la città di Tartus, sulla costa siriana, ma alla fine fu sconfitta.

Nel 1307, Papa Clemente V, Beltran de Goth e il re di Francia Felipe IV ordinarono l'arresto di Jacques de Molay e quello degli altri cavalieri sotto l'accusa di sacrilegio contro la Santa Croce, simonia, eresia e idolatria verso Baphomet e Lucifero.

Molay dichiarò e riconobbe, sotto tortura, le accuse che gli erano state imposte; anche se successivamente li ha ritrattati.

Ciò lo portò alla morte poiché alla fine fu bruciato su un'impalcatura di fronte alla Cattedrale di Notre Dame, dove ritrattò ancora una volta, in pubblico, di tutte le accuse che era stato costretto ad ammettere.

Prima di morire, orgoglioso della lealtà verso la Francia con la quale lui ei suoi uomini avevano trionfato in qualunque missione fosse loro affidata, e consapevole che il re di Francia aveva cospirato per distruggere i Templari, lanciava una maledizione contro tutti coloro che erano coinvolti nella flagrante tradimento.

Prima di morire, Jacques de Molay proclamò l'innocenza dell'Ordine e, secondo la leggenda, maledisse i colpevoli della cospirazione:

" Dio sa chi ha torto e ha peccato. La sfortuna cadrà presto su coloro che ci hanno condannato ingiustamente; Dio vendicherà le nostre morti. Non commettere errori, tutti quelli che sono contro di noi soffriranno a causa nostra. Ti supplico di volgere la mia faccia verso la Vergine Maria, di cui è nato il nostro Signore Cristo. "(Geoffroi de Paris)

Alcuni dicono che la sua maledizione si avverò quando papa Clemente morì solo un mese dopo, e il re Filippo morì in un incidente di caccia prima della fine dell'anno.

L'Ordine del Tempio nacque nel 1129 e fu rapidamente stabilito come una delle organizzazioni più prestigiose della cristianità medievale.

Erano implacabili combattimenti nelle Crociate e la loro gestione esperta come innovatrice della finanza gettò le basi del moderno sistema bancario.

Nel corso del tempo, hanno guadagnato molto denaro e potere, a tal punto che sono venuti a prestare denaro a diversi Stati.

Uno dei loro creditori era lo stesso Filippo IV, re di Francia.

Con la duplice intenzione di tenere i soldi e terminare l'ordine, si ritiene abbia cospirato con papa Clemente V per porre fine ai Templari, nel 1307.

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte