L'asteroide - Il Diluvio Universale- Atlantide e gli Dei Alieni!

10 Febbraio, 2017 |Tag: Esopolitica | from Author

Digital archaeologist Stan Deyo presenta le sue recenti scoperte su:

La causa mancante del Diluvio.
La corretta posizione di Atlantide.
Il risveglio di Atlantide e l'imminente ritorno dei suoi "dei".
L'anticristo del nostro tempo potrebbe nascere dalle ceneri di Atlantide.
Stan Deyo ha scoperto che l'asteroide reale che fu causa del diluvio colpì la costa orientale dell'India creando quello che oggi è conosciuto come il bacino di Cuddapah in India orientale.
Stan ha calcolato che l'asteroide con una dimensione stimata a circa 15 miglia di diametro ha colpito la Terra com un angelo poco profonda di 35 gradi al di sopra della superficie lasciando un cratere esterno di 250 miglia di diametro. È il cratere che conduce Stan a valutare che la sua energia kenitic fu almeno 15 volte l'energia dell'impatto della Chixulub nello Yucatan.
L'asteroide creò una depressione nell'Oceano Indiano da 50 a 351 piedi su una superficie di 6 milioni di miglia quadrate e creando una maggiorazione in Indonesia / Nuova Guinea da 50 a 280 piedi su una superficie di 6 o più milioni di miglia quadrate.
Vi è la prova geologica che supporta l'impatto di asteroidi che hanno depresso la terra causando la penisola arabica elevando lontane terre come l'Azerbaigian e la Turchia.
Anche se può essere inclinato la superficie terrestre di 23,4 gradi dalla posizione verticale, ma ci sono altri quattro impatti meteorici ufficialmente da scoprire, grandi come questa che potrebbe aver contribuito allo spostamento.
Ora, se prendiamo il libro di Enoch si afferma che 200 giganti (umani / Watcher ibridi) che venivano dai Nephilim (Fallen Ones / osservatori) sono scesi sulla terra sul monte Hermon in Siria, oltre, il Libro di Jasher registra anche il loro arrivo.
Il Canto di Atlantis di Platone si riferisce ad uno di questi "giganti": Poseidone e la sua prole ibrida.
Sia Platone che la Bibbia dicono che gli alieni si incrociarono con gli esseri umani, pertanto si capisce che Eden e Atlantis dovevano essere in prossimità della terra quando si è verificato questo incrocio.
Atlantide era un'isola più grande della Libia e dell'Asia, e quando poi affondò a causa di un terremoto diventò una barriera invalicabile di fango.
Se Platone voleva dire 'maggiore lunghezza costiera' o 'superiore nella zona', l'unico incontro di entrambi questi parametri, oltre ad essere vicino al Giardino dell'Eden in Tanzania è stata, poi, l'isola saudita.
Platone descrive anche le 'colonne d'Ercole' che è comunemente pensato per significare lo 'Stretto di Gibilterra'. Tuttavia Platone si riferisce anche alle 'stretto di Eracle' altrove. Ci possono essere due posti oppure uno solo di questi è corretto.
E che dire di Noè, viveva in Atlantide? Forse, certamente nelle vicinanze.
Il testo è un estratto preso dalla presentazione di Stan Deyo circa la causa mancante del diluvio e la misteriosa scomparsa di Atlantide.
Stan Deyo è convinto e basa la sua ricerca con l' analisi che diverse prove di Atlantide portano alla penisola arabica.
Alcune delle prove di Stan Deyo:
01. Le aree delle coste degli antichi Libici e dell'Asia Minore coicidevano con la pensiola Saudita.
02. I manufatti 'chiave di volta sono modelli dell' Isola di Poseidone.
03. Le due falde acquifere a Dammam in una regione in cui ancora esistono sorgenti di acqua calda.
04. I cerchi Gilgal sono stati fatti da giganti del Basan dove Og era re.
05. Il Decapoli città greca è stato istituito per essere vicino Atlantis.
06. I Greci nome Gadara dopo Gadiro.
07. Atlantis fu distrutta da inondazioni e grandi terremoti (come l'impatto di asteroidi).
08. La penisola arabica è nata da un evento catastrofico.
09. Lo Stretto di Eracle era dove il fiume Oronte sfocia nel Mediterraneo.
10. Alla miniera di Mahd annunciato nel Dabab, le vene di quarzo contengono oro, rame, ferro, piombo e solfuro di zinco - componenti di oricalco.
11. La regione di pianura 'fertile' si trovano sulla costa occidentale del Golfo arabo (persiano) con Dammam.
Vedi la prova scientifica di Stan Deyo che Atlantide era reale e secondo lui il mondo ha bisogno di sapere questo. In un certo senso, Atlantis è in aumento di nuovo nella comunità politica mondiale di oggi.

English Version

The Asteroid – The Flood – Atlantis and the Alien Gods

Digital archaeologist Stan Deyo presents his recent discoveries about:

The missing cause of the Flood.
The correct location of Atlantis.
The awakening of Atlantis and the imminent return of its ‘gods’.
The antichrist of our time could arise from the ashes of Atlantis.
Stan Deyo made a discovery that the actual asteroid that started the Flood hit India’s East Coast created what is today known as the Cuddapah Basin in Eastern India.

Stan calculated that the asteroid with an estimated size at about 15 miles in diameter hit the Earth at a shallow angel of 35 degrees above the surface leaving an outer crater rim 250 miles in diameter. It’s impact crater leads Stan to assess its kenitic energy to be at least 15 times the energy of the Chixulub impact in the Yucatan.

The asteroid created an Indian Ocean depression of 50 to 351 feet over an area of 6 million square miles and created an Indonesia/New Guinea uplift of 50 to 280 feet over an area of 6 or more million square miles.

There is geological proof that supports the asteroid impact having depressed the Arabian Peninsula causing land uplifts as far away as Azerbaijan and Turkey.

Even it may have tilted the Earth’s surface 23.4 degrees from upright position, however there are four other officially undiscovered meteor impacts as big as this one that could have contributed to the shift.

Now if we take the book of Enoch it states that 200 giants (Human/Watcher Hybrids) which come of the Nephilim (Fallen Ones/Watchers) descended to Earth at Mt Hermon in Syria, besides the Book of Jasher records their arrival as well.
Plato’s Atlantis account covers one of these ‘Giants’: Poseidon and his hybrid offspring.

Both Plato and the Bible say aliens cross-bred with humans therefore it is understood that Eden and Atlantis had to be in close proximity by land for this cross-breeding to occur.

Atlantis was an island greater in extent than Libya and Asia and when afterwards sunk by an earthquake it became an impassable barrier of mud to voyagers sailing from hence to any part of the ocean.

Whether Plato meant ‘Greater in coastline length’ or ‘greater in area’, the only region meeting both of these parameters as well as being close to the Garden of Eden in Tanzania was, then, the island of the Saudi Peninsula.

Plato describes also the ‘columns of Heracles’ is commonly thought to mean the ‘Strait of Gibraltar’. However Plato also refers to the ‘Straits of Heracles’ elsewhere. There are either two places or only one of these is correct.
And what about Noah, did he live in Atlantis? Possibly, certainly close by.

The above text is an extract taken from Stan Deyo’s presentation about the missing cause of the Flood and the mysterious disappearing of Atlantis.

Stan Deyo is convinced that based on his research, analyses including several proofs of Atlantis being the Arabian Peninsula.

Some of Stan Deyo's proofs:

01. The areas and coastlines of ancient Libya and Asia Minor match Arabia.
02. The ‘keystone’ artifacts are models of Poseidon’s Island.
03. The two water aquifers in Dammam in a region where hot springs still exist.
04. The Gilgal circles were made by the giants of Bashan where Og was king.
05. The Greek Decapolis cities were established to be near Atlantis.
06. The Greeks named Gadara after Gadeirus.
07. Atlantis was destroyed by flood and large earthquakes (like the asteroid impact).
08. Arabian Peninsula was titled by a catastrophic event.
09. The straits of Herakles were where the Orontes River empties into the Mediterranaen.
10. At the Mahd Ad Dabab mine the quartz veins contain gold, copper, iron, lead and zinc sulphide – components of orichalcum.
11. The ‘fertile’ plain region is on the west coast of the Arab (Persian) gulf with Dammam.

View Stan Deyo's scientific proof that Atlantis was real and according to him the World needs to know this. In a way, Atlantis is rising again in the global political community and you will be astonished at the prince who is in charge of Atlantis today.


http://www.filosofiaelogos.it/

Fonte