I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

antico testo egizio intagliato sulla porta di un antico e sacro sito

eGYPT

Finalmente ho raggiunto il MIO traguardo e risolto il segreto della mia anima: Io sono QUELLO a cui rivolgevo le preghiere, QUELLO a cui chiedevo aiuto. Sono QUELLO che ho cercato. Sono la stessa vetta della MIA montagna. Guardo la creazione come una pagina del MIO stesso libro. Sono infatti l’UNICO che produce i molti, della stessa sostanza che prendo da ME. Poiché TUTTO è ME, non vi sono due, la creazione è ME STESSO, dappertutto. Quello che concedo a ME stesso, lo prendo da ME stesso e lo do a ME stesso, l’UNICO, poiché sono il Padre ed il Figlio. Quanto a quello che voglio, non vedo altro che i MIEI desideri, che sgorgano da ME. Sono infatti il conoscitore, il conosciuto, il soggetto, il governante ed il trono. Tre in UNO è quello che sono e l’inferno è solo un argine che ho messo al MIO stesso fiume, allorché sognavo durante un incubo. Sognai che non ero il SOLO unico e così IO stesso iniziai il dubbio, che fece il suo corso, finché non mi svegliai. Trovai così che IO avevo scherzato con ME stesso. Ora che sono sveglio, riprendo di sicuro il MIO trono e governo il MIO regno che è ME stesso, il signore per l’eternità.”

L' ipotesi "demoniaca" dietro gli avvistamenti ufo/alieni

   
01 Aprile, 2014 | Category : Ufologia | Author: Fonte | Commenti  

devil

Il paranormale si mantiene sempre strano. Gli ufo che circolano in tutto il cielo potrebbero anche avere origini demoniache piuttosto che aliene? Si può solo speculare. George A. Filer, il direttore del Mutual UFO Network nello stato del New Jersey, manda una newsletter periodica non solo per gli appassionati di ufo, ma anche per coloro che hanno solo un interesse passeggero per l'argomento. La missione di George è quella di "riportare le testimonianze ufo e le prove (foto/video) che si verificano quotidianamente in tutto il mondo e nello spazio". L’ipotesi personale di George è che "oltre un migliaio di ufo segnalati ogni mese, vogliono dire che dei veicoli spaziali tecnologicamente avanzati stanno sorvegliando la Terra". Il materiale di questo
articolo è tratto dalla sua newsletter, Filers File# 10-2014.


http://www.nationalufocenter.com/artman/publish/filersfiles.php

John Keel fu autore di una valanga di libri negli anni 70' che trattano il paranormale e le incertezze ufo. Egli è più noto per il suo libro che descrive gli avvistamenti di una grande creatura alata su Point Pleasant, West Virginia, appena prima del crollo del Silver Bridge il 15 dicembre, 1967. Il libro The Mothman Prophecies, è diventato un film nel 2002, con l'attore Richard Gere.

http://en.wikipedia.org/wiki/Mothman

Keel ha reso popolare il termine Men in Black ed era un ufologo devoto. Tuttavia, col passare del tempo sembrava aver cambiato la sua posizione, approvando inizialmente la teoria degli ufo come extraterrestre, ma in seguito ha abbandonato questa linea di pensiero.
Alla domanda sugli alieni che pilotano questi misteriosi velivoli, ha risposto che, dopo anni di ricerca era giunto alla conclusione che si tratta di entità demoniache che sono in grado di assumere qualsiasi forma vogliano, li ha definiti come ultraterrestri.
Nel suo libro dei primi anni 70', Operazione Cavallo di Troia, (Operation Trojan Horse) Keel ha definito proprio quello che potremmo fare relazionandoci con un demone, definendolo una entità soprannaturale, spesso malevola nelle antiche religioni del Vicino Oriente, nonché nelle tradizioni abramitiche, compresa l’antica e medievale demonologia cristiana. Un demone è considerato uno spirito immondo, a volte un angelo caduto, lo spirito di un uomo defunto o uno spirito di tipo sconosciuto che può causare la possessione e che richiede un esorcismo. Un demone è un'entità spirituale che può essere evocata e controllata. Keel scrive: "Migliaia di libri sono stati scritti su questo argomento, le manifestazioni e gli eventi descritti in questo imponente letteratura sono simili, se non del tutto identici, al fenomeno ufo in sé... Il Diavolo ed i suoi demoni possono manifestarsi in quasi ogni forma e possono fisicamente imitare qualsiasi cosa, da angeli a mostri raccapriccianti... Strani oggetti ed entità si materializzano e smaterializzano in queste storie, proprio come gli ufo ed i loro splendidi occupanti appaiono e scompaiono, camminano attraverso i muri ed eseguono altre prodezze soprannaturali..."
Keel conclude: "Le manifestazioni ufo sembrano essere, in generale, delle variazioni solo minori del fenomeno demonologico secolare..."
John Keel, autore, ufologo e pensatore, è morto il 3 Luglio 2009.
La sua voce è stato messo a tacere, ma altri hanno continuato la sua linea di ragionamento.

Jacques Vallée, scienziato informatico, astrofisico, astronomo, autore e ufologo, ha fatto ricerche approfondite sul tema degli extraterrestri e delle ramificazioni di visite terrene di strani velivoli. Nato in Francia, vive nel sud della California ed è richiesto come oratore per le varie conferenze ufo. Ha servito come modello di vita reale per il personaggio di Steven Spielberg in Incontri ravvicinati del terzo tipo, dove, alla fine del film, convoca la nave madre con l'uso di note su una tastiera galattica. Anche Vallée si sta muovendo su una linea diversa di pensiero. Dopo molti anni di ricerca sul tema sente che qualcosa non va e che tutto contribuisce a qualcosa di molto più minaccioso dei mostri provenienti dallo spazio.
Il suo libro, Messengers of Deception, documenta l’effetto successivo al contatto ufo e le implicazioni che ne derivano di conseguenza.
Vallée afferma senza mezzi termini che: "Gli esseri umani sono sotto il controllo di una strana forza che li piega in modi assurdi, costringendoli ad un ruolo in un bizzarro gioco di inganno..." Il suo libro, Confrontations, prosegue il filo del pensiero alternativo che forse questi esseri non sono quello che sembrano: "La 'visita medica' a cui gli addotti verrebbero sottoposti, spesso accompagnata da una sadica manipolazione sessuale, ricorda i racconti medievali di incontri con i demoni. Non ha senso in un contesto sofisticato e tecnico: qualsiasi essere intelligente dotato delle meraviglie scientifiche di cui sarebbero in possesso questi alieni, sarebbe in grado di raggiungere uno di questi presunti obiettivi scientifici in un tempo più breve e con meno rischi..."
Vallée aggiunge che la struttura delle storie di rapimenti è identica a quella dei rituali di iniziazione occulti e che questi esseri alieni di oggi appartengono alla stessa classe di manifestazioni come le entità che sono state descritte nei secoli passati. "Un gruppo di rapiti dagli alieni, preferisce farsi chiamare con l'etichetta positiva di 'contattista' e vede un bouquet alieno di rose. L'altro gruppo di rapiti, si etichetta negativamente come 'rapiti' e invece vede una ferita aperta, infetta e sanguinante..."

Due scuole di pensiero ... due campi completamente diversi e con il tema del paranormale ...

Recentemente vi è stata la speculazione che la scomparsa dell’aereo della Malaysia Airlines Flight 370 potrebbe essere solo il risultato di una manomissione ultraterrena. Almeno lo è per la folla nel cerchio ufo. Non importa che a partire dal 25 marzo 2014, sia fortemente evidente che l'aereo che trasportava 239 passeggeri e l’equipaggio si trovi nell'Oceano Indiano meridionale. Mettere la colpa su qualche operazione segreta di alieni contro l'intelligence è un facile scappatoia. Noi stessi, siamo perfettamente in grado di avere tendenze violente e autodistruttive, non abbiamo bisogno di alcun aiuto. In conclusione abbiamo punti di vista opposti per l’esperienze aliene, contattisti o addotti?
Esseri extraterrestri o ultraterrestri, alieni o demoni?

Fonte


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license