L'ingresso alla 'Terra Interiore' - Incontro con l'EVEREST delle Grotte!

09 Maggio, 2017 |Tag: Scienze | from Author

Krubera rimane l'unica caverna nota sulla Terra più profonda di 2.000 metri

Con una lunghezza totale di 13.232 m di passaggi di grotta e le parti più profonde esplorate di Krubera-Voronya raggiungono i 2.197 m. Rimane l'unica grotta conosciuta sulla Terra più profonda di oltre 2.000 metri, giustamente conquistando il titolo come l'ingresso alla Terra Interna.
Conosciuta come Krubera-Voronya, la grotta è conosciuta come l'EVEREST delle grotte. Con una lunghezza totale di passaggi di grotta che raggiungono una scoperta di 13.232 m, le parti più profonde esplorate di Krubera-Voronya raggiungono 2.197 m. La differenza di elevazione dell'ingresso della grotta e il suo punto esplorato più profondo è di 2.197 ± 20 metri (7.208 ± 66 ft).
Krubera rimane l'unica caverna nota sulla Terra più profonda di 2.000 metri.
Questa caverna affascinante si trova nel massiccio Arabica, nella catena montuosa di Gagra, in Abkhazia, in Georgia. La grotta è suddivisa in due rami, uno di 1.300 metri e uno di 2.196 metri di profondità, che scendono in più piste più piccole. I primi dati sulla profondità sorprendente della grotta sono emersi nel 2004, durante tre spedizioni che hanno ottenuto diversi record di profondità, tutti d'accordo che per la prima volta nella storia abbiamo trovato una grotta che ha superato i 2.000 metri di profondità.
I momenti più importanti dell'esplorazione del volto sono i seguenti:
1960: La grotta è stata trovata da esploratori georgiani, che hanno raggiunto una profondità di 180 metri.
1980: Una spedizione russo-polacca ha scoperto tre grotte nel sistema Arábika: la grotta siberiana, la tomba di Henrich e la grotta di Berchil.
Nei primi anni '80 il Kiev Club esplorò la grotta fino a -340 metri.
Nel 1999, la spedizione delle Associazioni speleologiche ucraine (Ukr. S.A.) guidata da Yury Kasyan ha fatto un grande passo avanti nella grotta di Krubera, scoprendo ed esplorando due fili dietro le finestre a una profondità di 220-250 m. Questi rami si estendevano in due direzioni diverse. Il "Principale Filiale" è stato esplorato a -740 m e il "ramo Nekuybyshevskaya" a -500 m.
2000, in agosto, la stessa squadra ucraina ha continuato l'esplorazione fino a -1200 m.
2000, nel mese di settembre, i team UkrSA e MTDE hanno continuato l'esplorazione fino a -1410 m.
Nel gennaio 2001, la Ukr.S.A. La spedizione ha esplorato la grotta a -1.710 m (5.610 ft), rendendola la grotta più profonda del mondo. Per la prima volta nella storia della speleologia, la grotta più profonda del mondo era stata stabilita al di fuori dell'Europa occidentale. Dal 2001, le esplorazioni di Krubera da parte della Ukr.S.A. Sono state intraprese nell'ambito del progetto pluriennale denominato "La chiamata dell'abisso", coordinato da A. Klimchuk, Y. Kasyan, G. Samokhin e K. Markovskoy. Oltre agli speleologi ucraini, speleologie provenienti da molti paesi come la Francia, la Spagna, la Russia, la Moldavia, la Bulgaria, il Regno Unito, l'Irlanda, Israele e la Lituania hanno partecipato a diverse spedizioni della Ukr.S.A.
Gennaio 2007 la spedizione del team CAVEX. Ha effettuato un'immersione nel serbatoio del terminale "Dva Kapitana" e ha affermato di raggiungere una profondità di 30 m sotto il livello dell'acqua. Tuttavia, le caratteristiche della morfologia del passaggio subacqueo riportate dalla squadra non sono state confermate dalla successiva esplorazione e nessuna linea di sicurezza è stata trovata più profonda di 16 m.
Agosto-Settembre 2009 il Ukr.S.A. La spedizione guidata da Yury Kasyan ha spinto ulteriormente il ramo di Nekuybushevskaya ad un sifone a profondità di 1.557 m (5.108 ft). La spedizione internazionale "Verso il centro della terra" guidata da Aidas Gudaitis è tornata nel ramo principale per raccogliere dati dai loggers di livello dell'acqua, scambiare le loro posizioni e spingere l'esplorazione nel "ramo spagnolo" vicino al campo 1400.
2012 Agosto: Un team di 59 persone ha trascorso 27 giorni esplorando Krubera. Inclusi membri di nove paesi diversi, la squadra ha istituito una serie di campi sotterranei. Il subacqueo ucraino Gennadiy Samokhin è stato responsabile di raggiungere un nuovo record di profondità mondiale di -2.197 metri (-7.208 ft).

English Version


The Entrance to ‘Inner Earth’—Meet the EVEREST of Caves

With a total length of cave passages reaching a staggering 13,232 m, the deepest explored parts of Krubera-Voronya reach 2,197 m. It remains the only known cave on Earth deeper than 2,000 meters—rightfully earning the title as the entrance to Inner Earth.
Known as Krubera-Voronya—the cave is known as the EVEREST of caves. With a total length of cave passages reaching a staggering 13,232 m, the deepest explored parts of Krubera-Voronya reach 2,197 m. The difference in elevation of the cave’s entrance and its deepest explored point is 2,197 ± 20 meters (7,208 ± 66 ft).

Krubera remains the only known cave on Earth deeper than 2,000 meters.

This fascinating cave is located the Arabika massif, in the Gagra mountain range, in Abkhazia, Georgia. The cave is divided into two branches, one of 1,300 and one of 2,196 meters of depth, which drop into several smaller slopes. The first data on the astonishing depth of the cave emerged in 2004, during three expeditions that obtained different records of depth, all agreeing that for the first time in the history we’ve found a cave that exceeded 2,000 meters in depth.
The most important moments of the exploration of the face are as follow:

1960: The cave was found by Georgian explorers, who reached a depth of 180 meters.

1980: A Russian-Polish expedition discovered three caves in the Arábika system: the Siberian cave, the Henrich grave and the Berchil cave.

In the early 1980s, the Kiev Club explored the cave up to -340 meters.

In 1999, the expedition of the Ukrainian Speleological Associations (Ukr. S.A.) led by Yury Kasyan made a major breakthrough in Krubera Cave by discovering and exploring two branches behind the windows at a depth of 220–250 m. These branches stretched in two different directions. The “Main Branch” was explored to −740 m and the “Nekuybyshevskaya Branch” to −500 m.
2000, in August, the same Ukrainian team continued exploration up to -1200 m.

2000, in September, the UkrSA and MTDE teams continued exploration up to -1410 m.
In January 2001, the Ukr.S.A. expedition explored the cave to −1,710 m (−5,610 ft) making it the deepest cave in the world. For the first time in the history of speleology, the deepest cave in the world had been established outside of western Europe. Since 2001, the Krubera explorations by the Ukr.S.A. have been undertaken within the frame of the multi-year project named “The Call of the Abyss”, coordinated by A. Klimchuk, Y. Kasyan, G. Samokhin and K. Markovskoy. Besides the Ukrainian speleologists, cavers from many countries such as France, Spain, Russia, Moldova, Bulgaria, United Kingdom, Ireland, Israel, and Lithuania have taken part in different expeditions of the Ukr.S.A.

January of 2007 the CAVEX team expedition. Performed a dive in the terminal “Dva Kapitana” sump and claimed it to reach −30 m depth below the water table. However, characteristics of morphology of the underwater passage reported by the team were not confirmed by the subsequent exploration, and no safety line was found deeper than 16 m.

August–September of 2009 the Ukr.S.A. expedition led by Yury Kasyan further pushed the Nekuybushevskaya Branch to a siphon at depth of 1,557 m (5,108 ft). The international “Towards the Centre of the Earth” expedition led by Aidas Gudaitis returned to the main branch to collect data from water level loggers, swap their locations and push exploration in the “Spanish branch” near camp 1400.

2012 August: A team of 59 spent 27 days exploring Krubera. Including members from nine different countries, the team set up a series of camps underground. Ukrainian cave diver Gennadiy Samokhin was responsible for reaching a new world depth record of −2,197 meters (−7,208 ft).

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte