I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Immunizzazione con i Vaccini ? ..e' tutto FALSO - Contraddizioni fra Vaccinazione e Vera Scienza medica [51]

24 Gennaio, 2012 | Category : Esoterismo | Author: Fonte | Condividi | Commenti

Dichiarazioni fatte da personaggi importanti che dirigono imprese mondiali, in un colloquio del 1991:
David Rockefeller: Diremo loro che se questi bambini non vengono vaccinati...si  ammaleranno delle malattie più terribili: poliomelite, meningite, persino  cancro, e tutte quelle che potremo trovare o eventualmente inventare.
Dirigente di una delle piu' imortanti aziende farmaceutiche del mondo:
Ma è una balla enorme: il sistema immunitario è la cosa più  prodigiosa che esista, sappiamo che le malattie avvengono per l'inquinamento,  la mancanza di igiene, di una buona alimentazione.
Rockefeller: Beh, questo lo sappiamo noi. Non è necessario che lo sappiano  anche loro. Anzi, li faremo vaccinare anche contro le normali malattie  infantili che in realtà rendono i bambini più forti.
Dirigente di una delle piu' imortanti aziende farmaceutiche del mondo:
Ma vaccinando i bambini con tanti vaccini insieme, provocheremo  stragi. Milioni di bambini uccisi o handicappati per sempre. Come potremo nascondere  tanto orrore ?
NSA(National Security Agency): Beh, abbiamo molti più mezzi di Hitler, Stalin e Mussolini, e  soprattutto li abbiamo estesi su tutto il pianeta. Possiamo creare un  pensiero unico. Un pensiero politicamente corretto. Un pensiero su cui  debbano essere tutti d'accordo, e chi non è d'accordo sarà facilmente messo  alla gogna. Rispetto al singolo dettaglio dei vaccini, basterà dire che si  vedono i bambini vittime dei vaccini, ammesso che lo siano veramente, ma non  quelli che i vaccini salvano da molte più sciagure e malattie.
Dirigente di una delle piu' imortanti aziende farmaceutiche del mondo:
In ogni caso spetterà a questi genitori disgraziati sobbarcarsi  cause decennali e costosissime per dimostrare che le malattie o le morti dei  loro figli siano da addebitarsi ai vaccini. Noi abbiamo dalla nostra parte i  medici, i giornali, le televisioni, gli interi sistemi sanitari nazionali, i  governi e i politici a cui finanziamo le campagne elettorali.
Possiamo pagare gli avvocati che vogliamo, quanti ne vogliamo, per quanto  tempo vogliamo !
Rockefeller: Che avvocati potranno mai pagarsi questi genitori, già  condannati per tutta la vita a curare e sobbarcarsi dei figli gravemente  invalidi, per noi sarà come sparare sulla Croce Rossa, con la differenza che  noi non osserviamo le Convenzioni di Ginevra. ah ah ah !

"Il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale. La sovranità  sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali è  sicuramente preferibile all'autodeterminazione nazionale praticata nei  secoli passati ."
By David Rockefeller, 1991
Fonte: Alfa Omega - Tratto da: universoolografico.forumfree.it/?t=54312049

Commento
NdR: ....naturalmente i Politici ed i mass media di tutto il mondo, si sono guardati bene dal comunicarlo alla popolazione !

Video sullo scopo finale di Rockfeller:

 


Cercate su Youtube.com digitando la parola Rockefeller e troverete altri dati....

 

Per l’influenza suina, chiamati a vaccinarsi, la stragrande maggioranza degli italiani e degli europei, ha ignorato, per fortuna, le raccomandazioni dell'OMS, CDC, FDA, EMEA, AIFA, Ministero della sanita', ISS, Ordini dei medici, medici vaccinatori.....
E mentre si discute da parte dei fabbricanti di vaccini, di chi sia la colpa del "fallimento", la parola d'ordine, lanciata in occasione del V Forum Italiano sulla scienza dei vaccini, svoltosi recentemente a Siena, nel mese di Maggio 2010, è cambiare, almeno cambiare il nome. "Ormai vaccino è una parola obsoleta — dice Rino Rappuoli, responsabile mondiale della ricerca vaccini di Novartis, alla guida dei laboratori di Siena e Cambridge (Massachussetts - USA), e’ un termine che ha significati positivi, ma che raccoglie anche molti pregiudizi. Oggi sarebbe più corretto parlare di immunizzazione». Vocabolo forse troppo lungo e complicato per diventare popolare. "Prima o poi salterà fuori una parola nuova — prosegue Rappuoli — che segnerà il futuro di questo fondamentale strumento della medicina".
Non è soltanto una questione d'immagine, dicono gli specialisti. È che l'attuale scienza dei vaccini, pardon dell'immunizzazione, ha smisurate ambizioni…..infatti i vaccini, servendo l'interesse delle case farmaceutiche che e' quello di impaurire la gente affinche' corra a vaccinarsi e cosi' ricattare i politici per far si che essi acquistino i vaccini (impoverendo gli stati, per l'norme drenaggio di risorse finanziarie che essi creano ad arte, facendo aumentare il debito pubblico degli stati, ma aumentando spropositatamente i loro gia' ingenti fatturati.....con i vaccini da propinare alla ignara popolazione credulona....

MINERALOGRAMMA (test per conoscere il livello ed il tipo di intossicazioni da minerali e metalli tossici anche dei vaccini)

VACCINI: immunizzazione o malattie ?
Quello dei vaccini è l’esempio più eclatante di quali gravi danni arreca il lasciare all’industria farmaceutica la guida della scienza medica. Questa crea degli “end point” surrogati, come l’eradicazione delle malattie, divenuta obbiettivo primario anche a scapito della salute della popolazione.
L'esempio è la campagna per l’eradicazione del morbillo grazie alla quale avremo coorti di adulti non immuni fra i quali un eventuale epidemia potrebbe fare gravi danni.
Si sono pure annunciate come disastrose epidemie (che si sono rivelate quali "bufale") come l’aviaria umana, la sars, la suina, ed altre in futuro, per incentivare  il vaccino dell'influenza.
Inoltre, dato che la ricerca di nuovi farmaci segna il passo, mettere sul mercato nuovi vaccini è ormai indispensabile per sostenere i fatturati.

Con i vaccini si danneggia l’immunità aspecifica a favore dell’immunizzazione specifica e transitoria contro agenti infettivi la cui pericolosità e resa rilevante grazie ad un uso scorretto dei dati statistici -
vedi: Istat Vaccini+ Astenersi dai farmaci diventera' un crimine + Effetto Gregge+ PRODUTTORI dei VACCINI, TUTELATI

IMPORTANTE: OGNI tipo di Vaccino produce Stress ossidativo cellularee quindi tissutale !

Si è creato un paradigma ascientifico che giustifica interventi irrazionali come quello di iniettare l’esavalente a neonati di 3 mesi.

L’inefficienza della farmacovigilanza e il negazionismo sui danni causati dai vaccini impedisce a chi è stato danneggiato di vedersi riconosciuto un equo indennizzo rendendolo due volte vittima.
Non credo che questo stato di cose durerà ancora a lungo: internet ha dato la possibilità, a chi vuole opporsi a questa pratica, di munirsi degli strumenti per difendersi.
Di fatto, siamo di fronte ad una specie di falso in bilancio medico scientifico.
Da un lato si sopravvalutano gli “attivi” falsificando e/o distorcendo i dati epidemiologici sulle malattie per le quali si vaccina.
Dall’altro si minimizzano i “passivi” grazie all’inefficienza della farmacovigilanza e al muro di gomma che si oppone agli sventurati ai quali si nega giustizia dopo averli danneggiati.
Così si è ottenuto e si continua ad ottenere un rapporto danno/beneficio favorevole ingannando medici e pazienti.

Interrompere questo meccanismo, oltre a evitare di causare ulteriori danni alla collettività, è necessario ed urgente per non causare una ulteriore grave perdita di credibilità della classe medica.
L’esistenza di siti obbiettori come il Comilva, con la loro informazione, porta i genitori ad avere maggiori conoscenze sull’argomento rispetto a quanti ne avrebbero il dovere deontologico e questo è molto grave.

Riguardo alla speculazione economica, essa (seppur scandalosa) mi pare il male minore in confronto al grave danno causato alla salute della popolazione.
Nel libro è trattata esaurientemente anche quella: fin dalle origini della vaccinoprofilassi ne è stata il “primum movens”.
A chi volesse accertarsene facilmente consiglio alcune letture abbastanza esaustive sull’argomento.
- La prima è una metanalisi eseguita dall’AIFA in risposta alla proposta della vaccinazione di massa in età pediatrica, giunta a conclusioni molto negative.
http://www.agenziafarmaco.it/aifa/servlet/wscs_render_attachment_by_id/111.38244.1150363790279.pdf?id

=111.38249.1150363790691

La seconda è una circolare del Ministero della Salute nella quale, a pagina 7 si afferma che nella stagione 2005/06 solo nel 4% dei prelievi effettuati da INFLUNET è stato individuato il virus influenzale.
http://www.ccm.ministerosalute.it/imgs/C_17_normativa_823_allegato.pdf
Questo significa che, accettando il dato che ogni inverno ci siano 5 milioni di casi di ILI (INFLUENZA LIKE SINDROME) in Italia, si prendono il virus influenzale in 200 mila all’anno; il che su una popolazione di 59 milioni fa 1 su 295.
Statisticamente ci infettiamo con un virus influenzale una volta ogni 295 anni.
La vaccinazione non dà nessuna copertura contro gli altri virus e ne dà poca anche contro i virus influenzali.
Quindi che senso ha farla dato che è dimostrata causa di allergie e malattie autoimmuni come la Sindrome di Guillain-Barré?
http://www.dica33.it/argomenti/immunologia/vaccini/vaccini26.asp

Compito della società non è vaccinare tutto il mondo, ma correggere la malnutrizione dei paesi sottosviluppati, che è la vera responsabile del grave decorso delle malattie infettive.
Compito del medico non è vaccinare il sano, ma trovare il modo di permettere all'immunodepresso di superare l'infezione, al malato di cancro di guarire....

Sottolineo la drammaticità della testimonianza del dott. Hartmann: se gli diamo fiducia, e io gliela do, dobbiamo pensare a quante vittime ha causato l’hexavac prima del precipitoso ritiro.

NdR
: I vaccini esavalenti, come Hexavac ed Infanrix Hexa sono "considerati ben tollerati e sicuri" - vedi: Produzione Vaccini
Tuttavia sono stati osservati diversi casi di morte avvenuti subito dopo la vaccinazione.
Ricercatori dell’Università di Monaco hanno segnalato 6 casi di morte improvvisa, avvenute entro 48 ore dalla vaccinazione con un vaccino esavalente.
L’esame post-mortem ha mostrato inusuali scoperte, specialmente a livello cerebrale, e nei test di laboratorio. ( Xagena 2005 )
- Zinka B et al, Vaccine 2005; Epub ahead of print

Io sospetto che l’Infanrix Hexa stia continuando l’eccidio.
Questo avviene grazie all’inefficienza della farmacovigilanza: so di alcune morti avvenute al quinto mese “inspiegabilmente” dopo la seconda dose
Nessun  medico(NdR: perche' impreparati), effettua segnalazioni di sospetta reazione avversa e bisognerà aspettare che ne uccida 6 in contemporanea perché ci si inventi una scusa per ritirare anch’esso.
Allego anche le pubblicazioni che hanno portato al ritiro dell’Hexavac.
- Panico MG, Caporale V, Attena F. Adverse events following hexavalent vaccine (Hexavac): Knowledge and informative source. Vaccine 23 (22):2841-3; 2005
- Zinka B. Et al. Unexplained cases of sudden infant death shortly after hexavalent vaccination. Vaccine 18 may 2005.

I pediatri di libera scelta e molti altri medici sono dipendenti pubblici: non possono esporsi per non rischiare la disoccupazione, se poi sono omeopati già rischiano abbastanza.

Il potere delle aziende farmaceutiche (le linee guida le scrivono loro) è ormai tale da incutere paura, quindi non mi sento di giudicare quanti non hanno il coraggio di opporsi apertamente al vaccino obbligatorio come ad altre terapie imposte dal sistema.
A proposito, se avete tempo per guardare un altro filmato, vi propongo l’inchiesta di Paolo Barnard, Il marketing del farmaco, tornata di attualità oggi a seguito della sua drammatica richiesta d’aiuto, dopo che è stato lasciato solo di fronte alla rappresaglia giudiziaria scatenata contro di lui dal sistema.
http://www.report.rai.it/RE_elenco/0,11515,2002-categoria-352,00.html
http://www.forum.rai.it/index.php?showtopic=193515&f=141
By Dott. Franco Anedda (medico) - 03 febbraio 2008
Tratto da: doctornews.it/forum

Commento NdR: NON possiamo che condividere, cio' che questo medico scrive, anche se con cautela per le paure espresse nell'articolo; ma quello che vorremmo aggiungere e' questa considerazione:
Molti paesi della Unione Europea (UE), la stragrande maggioranza (27 paesi su 4) prevedono la facoltativita' delle vaccinazioni e non hanno l'obbligo per nessun vaccino, eppure in quei paesi non si verificano da decenni situazioni medico sanitarie critiche riconducibili alla mancanza dell'obbligo vaccinale, situazioni tanto paventate dai vari enti (OMS, FDA, CDC, EMEA, AIFA, e filiera legata alle lobbies di Big Pharma.

SEMPRE piu' Medici...decidono di suicidarsi - FORSE SI RENDONO CONTO del LORO STATUS di SERVI impotenti a  sanare i loro pazienti .....grazie a Big Pharma che controlla gli enti sanitari (CDC + FDA + OMS + UNICEF + EMEA + ISS ecc.), le Universita' ...oltre agli Ordini dei medici...Ministeri della sanita'.. ecc.

Contemporaneamente vi e' una lunga lista di studi medico scientifici, proveniente da varie nazioni, che certifica menomazioni e gravi effetti avversi derivanti dalle vaccinazioni.
Cio' significa che i vaccini sono piu' legati al business delle case farmaceutiche che non alla "salvaguardia" della salute pubblica - vedi: Controllo del Mondo

vedi: Meccanismo delle Mutazioni  cromosomiche cercare in questa pagina : Aberrazioni Cromosomiche+ Meccanismi delle Mutazioni al DNA cellulare  (del mitocondrio) + Produzione Vaccini + Guerra contro le donne

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La principessa Nakamaro racconta di come, ai tempi della presidenza Clinton, la famiglia di Al Gore l'avesse informata di un piano per eliminare gran parte della popolazione mondiale diffondendo pandemie attraverso i vaccini. E di come, in quella occasione, avesse conosciuto senza saperlo i leader della Commissione Trilaterale, del Gruppo Bilderberg e del Foreign Affairs. Ovvero le organizzazioni che, secondo molti, costituiscono tre veri e propri governi-ombra mondiali.
Intervento registrato durante la conferenza 2012: oltre il mistero tenuta a Roviano lo scorso 14 novembre 2010.

Vaccini, pandemie e governi ombra: parla la principessa Nakamaro

 

BREVETTATO in ANTICIPO di 1 anno il cosiddetto virus dell'Influenza suina....
Il Dr. A. True Ott ha trovato nell'ufficio brevetti USA un documento appartenente all'azienda americana Medimmune, un brevetto per il virus dell'influenza suina richiesto nel 2007 e ricevuto nel 2008.
L'Oms ha dichiarato che la comparsa di questo virus non ha avuto precedenti.
Possibile che l'OMS (che e' un'organizzazione mafiosa sanitaria)  non sia al corrente di questo brevetto ?! ...lo sa ma fa finta di niente, pensando che siamo sudditi, stupidi...ed ignoranti !  
Download Sub Ita: http://www.megaupload.com/?d=LWA2KVE1    
Link brevetto varianti H ed N:
http://www.google.com/patents?id=EGSoAAAAEBAJ&printsec=abstract&zoom=4&source=gbs_overview_

r&cad=0#v=thumbnail&q=&f=false
Video brevetto vaccino: http://www.youtube.com/watch?v=m6Ngao5SYJw   
Link brevetto vaccino H1N1:
http://www.theoneclickgroup.co.uk/documents/vaccines/Baxter Vaccine Patent Application.pdf
Dr. A. True Ott: "Il virus dell'influenza suina è stato brevettato !"
http://www.youtube.com/watch?v=CmedEmVmKSA

Visionare questo VIDEO, parlano dei medici sulle BALLE VACCINALI !

 

Tre bambini sono morti ieri nel giro di poche ore dopo la vaccinazione per il morbillo somministrata all'interno del Programma Espanso di Immunizzazione [Expanded Programme of Immunisation, EPI] della OMS,
Appare quindi palese a ben vedere che l'EPI, il Programma Espanso di Immunizzazione è l'ennesimo Programma di Avvelenamento di Massa. Ma da chi dipende questo famoso programma ?
Leggendo tra le righe dell'articolo già lo si intuisce, ma una piccola ricerca su internet permette rapidamente di sapere chi sta dietro all'EPI, le Nazioni Unite tramite la loro Organizzazione Mondiale della Sanità, quell'ente recentemente salito all'onore delle cronache per gli squallidi conflitti di interesse tra i suoi funzionari e consiglieri e le grandi aziende produttrici di vaccini.

Un'altra cosa importante che si evince è che tale campagna di vaccinazione contro il morbillo portata avanti all'interno del Programma Espanso di Immunizzazione (OMS) prevede la somministrazione di vaccini al mercurio, dal momento che i vaccini multidose non possono conservarsi adeguatamente senza che venga aggiunto il pericoloso thiomerosal.

La conferma del fatto che l'EPI sia un programma di vaccinazione di massa sotto l'egida dell'OMS la si ha da questa pagina sul sito ufficiale dell'OMS (ovvero WHO, se utilizziamo la dicitura internazionale in inglese) http://www.wpro.who.int/sites/epi/  .
Qui sotto lo screenshot della pagina in cui è messa in evidenza anche la pubblicità ai tossici vaccini per l'influenza suina.

Appare così chiaro perché siano stati nominati, all'interno della commissione d'inchiesta che deve indagare sulla triste vicenda, ben due funzionari dell'OMS più il supervisore distrettuale dell'EPI, ovvero un funzionario che fa da supervisore ad un programma dell'OMS e che in fin dei conti riceva lo stipendio grazie al fatto che l'OMS intraprende questi programmi di vaccinazione di massa. Tre dei sei membri della commissione d'inchiesta, ovvero la metà precisa, sono quindi legati all'OMS, l'organizzazione responsabile del Programma Espanso di Immunizzazione. Fin troppo ovvio il rischio che il controllore tenda ad assolvere il controllato dato che questo lavora per suo conto.

Qui la traduzione dell'articolo - 3 babies died within hours after they were vaccinated pubblicato il 3 settembre 2010 sul Daily Star/Asia News Network.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Prima delle vaccinazioni, le epidemie di polio invalidante e mortale, non c'erano, non esistevano nella storia della medicina (dagli antichi greci in poi), sino ad una timida apparizione negli ultimi anni del 1800, tanto da essere considerata una malattia normalmente benigna fino al primo dopoguerra.

Infatti, In Italia la malattia non appare sull'ISTAT (Statistiche di Stato) prima del 1898 (come causa di morte), salvo 144 casi nel 1887 !
La sua malignità è dovuta a qualcosa d'innaturale usato estesamente in quel momento ?
Pratiche sanitarie allora sperimentali  ? Dovrebbe far pensare il fatto che la sua maggiore epidemia nel 1958 (8.377 casi), coincide esattamente con la grande vaccinazione per la polio Salk attuata "a tappeto" e cominciata in primavera di quell'anno !
Il suo "decollo" in Italia, è del 1956, con l'introduzione di tale vaccinazione. Come non avere il dubbio che quelle migliaia di casi di poliomielite fossero prodotti da un vaccino sperimentale usato tra i primi al mondo ?
Visto il disastro iniziale, forse è stata solo la correzione nella produzione di quel vaccino a produrre il crollo importante e quasi istantaneo dell'epidemia, nel 1959. Quella precedente coincide esattamente con l'obbligo dell'antidifterica del 1939.
L'inizio della sua crescita coincide esattamente con l'obbligo della seconda dose dell'antivaiolosa del 1934, mentre prima aveva un'incidenza insignificante, sia di malattia che di morte, rispetto ai 5.000 decessi per morbillo od i 4.000 per difterite.
Solo nel 1963, dopo questi 30 anni di sperimentazioni di vaccini, si ritornerà ai livelli di polio del 1933.  Tutte le migliaia di morti invalidi di quel periodo, sono state vittime di un inevitabile esperimento ?

E dopo aver creato per degli errori di allora la malattia, ci impongono il vaccino per salvarci da quello che normalmente non c'è ?
Citiamo quindi, una dichiarazione del dott. Cinquetti, che è stato membro della Commissione Ministeriale sulla questione della libertà di vaccinazione nel dicembre 1997, che in un incontro con i rappresentanti del COMILVA, ha affermato che l'obbligo di vaccinazione per la polio è stato istituito nel 1966, per imporre ai medici provinciali del Sud Italia, di acquistare i vaccini.

Dobbiamo dedurne che nelle zone più depresse il risultato disastroso della vaccinazione del 1958 abbia spaventato quei medici ? Considerando che nel 1965 i casi erano solo 251, perché un'imposizione a quel punto ? Ma non solo.
Bisogna sapere che un obbligo di legge per l'accesso alle comunità infantili dai 4 mesi ai sei anni di età, esisteva già con la legge 695 del settembre 1959, che però prevedeva la possibilità del rifiuto da parte del genitore. Questa situazione di "libertà" ha portato comunque al quasi azzeramento dei casi nel 1965.
Resta quindi ingiustificabile l'obbligo assoluto del 1966 se non in un'ottica "commerciale".

Comunque, per mettere una pietra tombale sul "disastro della vaccinazione sperimentale Salk",  terminiamo il paragrafo precisando che nel 1960, terzo anno di vaccinazione a tappeto e secondo dell'obbligo, i casi di polio erano ancora 3.555, quando prima della vaccinazione (1955), erano 2.723.
Nel 1964 non viene ammesso il disastro, ma almeno la "inefficienza" del primo vaccino e viene sostituito col Sabin, a "zuccherino" per bocca, che risulterà più "efficace", ma molto più pericoloso dell'ultimo tipo del Salk, ormai "corretto", nella sua produzione. Anche qui ci sono state violente polemiche in ambiente medico, perché si è ritardato "il cambio" di uno-due anni, solo per finire le scorte del Salk, motivo evidentemente molto più importante che "salvare" dalla polio i bambini.

 

Video: Il dr. Leonard Horowitz parla delle implicazione da parte dei governi, delle case farmaceutiche e dell’OMS per la creazione di nuovi virus in laboratorio usati per la ricerca e sviluppo dei vaccini.
Questa campagna di vaccinazioni tossiche, che ha come scopo lo sterminio di massa viene indotta alle persone attraverso la guerra psicologica esercitata dai media.
La casa farmaceutica produttrice del vaccino N1H1 è la Baxter, la stessa casa farmaceutica che ha intenzionalmente provocato la pandemia attraverso una presunta "contaminazione accidentale" di vaccini per l'influenza che erano stati spediti a 18 nazioni europee.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Mentre sono conosciuti i moltissimi rischi a breve termine della maggior parte delle vaccinazioni, quasi nessuno è invece a conoscenza delle ‎conseguenze a lungo termine che possono derivare dall’inoculare proteine estranee nell’organismo di un bambino.
Ancor più ‎sconvolgente è il fatto che nessuno stia compiendo uno sforzo organizzato per scoprirle.‎

Esiste un crescente sospetto che le vaccinazioni, per le malattie infantili relativamente innocue, possano essere responsabili del drammatico aumento di malattie autoimmuni verificatosi dopo l’introduzione delle vaccinazioni di massa.
Si tratta di malattie terribili ‎come il cancro, la leucemia, l’artrite reumatoide, la sclerosi multipla, il lupus eritematoso, la sindrome di Guillain-Barré, l’Aids, ecc..
Una ‎malattia autoimmune può essere definita in termini semplici come un’affezione in cui il meccanismo di autodifesa dell’organismo non è ‎in grado di distinguere gli invasori esterni dai propri tessuti (insieme di cellule), con conseguente autodistruzione.
Abbiamo barattato orecchioni e morbillo ‎con cancro e leucemia... ‎

La più acuta controversia che sta attualmente infuriando nell’ambiente medico non è sfuggita all’attenzione dei mezzi di informazione: ‎un sempre crescente numero di genitori rifiuta di far vaccinare i propri bambini, affrontando le conseguenze legali della propria azione.
I ‎genitori dei bambini che hanno subìto lesioni permanenti in seguito alle vaccinazioni non accettano più l’idea della ‘fatalità’ ma intentano ‎cause legali contro lo Stato, le case farmaceutiche produttrici del siero ed i medici che lo hanno inoculato. ‎

Alcune ditte hanno smesso di produrre vaccini e le rimanenti stanno allungando - anno dopo anno - l’elenco delle controindicazioni ‎all’uso.
Nel frattempo, dato che le vaccinazioni obbligatorie comportano una successione di visite mediche e numerosi posti di lavoro ‎nei distretti delle Unità Sanitarie Locali, i pediatri continuano a difenderle fino alla morte. La domanda che i genitori dovrebbero porsi è: ‎‎"La morte di chi ?". ‎

Solo ai genitori spetta decidere se rifiutare la vaccinazione o accettarla insieme ai rischi che comporta.
Tuttavia, prima di accettare la ‎vaccinazione, permettemi un consiglio: documentatevi sui benefici e sui rischi connessi e discutetene con il vostro pediatra. E se ‎decidete di non far vaccinare il vostro bambino contattate le associazioni sorte proprio per dare consigli ai genitori che intendono ‎riconquistare la loro libertà di scelta. ‎
Tratto da:  "Bambini sani senza medicinali", By Robert Mendelsohn, ediz. Red, 1992, pag. 117 e segg.‎

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

ZANZARE utilizzate come "siringhe volanti" per iniettare Vaccini!
stanno studiando e proposto di "trasformare" le zanzare in "siringhe volanti" atte ad iniettare i vaccini a tutti coloro che saranno punti da quelle zanzare….Vaccinati al volo con le zanzare - 24 marzo, 2010
C’è chi vorrebbe sconfiggere la malaria sterminando le zanzare, la prima via del contagio della patologia, tramite i raggi laser e chi pensa invece a trasformare questi fastidiosi insetti in una formidabile arma per diffondere più rapidamente i vaccini.
L’idea è nata in un centro di ricerca giapponese e potrebbe funzionare, ma solleva numerosi problemi sul piano etico.
Per contrastare la malaria gli scienziati cercano da tempo il modo di sfruttare il DNA delle zanzare per disinnescare il meccanismo del contagio.  
Alcuni hanno provato a modificare il codice genetico degli insetti per evitare il passaggio della malattia, mentre altri hanno escogitato alcuni sistemi per rendere sterili le zanzare ed evitare così la loro proliferazione, soluzione che potrebbe però compromettere sensibilmente alcuni ecosistemi.
I ricercatori giapponesi hanno, invece, deciso di seguire una strada innovativa e ancora poco percorsa: utilizzare le zanzare per diffondere il vaccino nelle aree disagiate del mondo dove prosperano i principali focolai della malaria. Mentre mordono le loro prede, le zanzare utilizzano la loro saliva per evitare che il sangue si coaguli.
Il team guidato da Shigeto Yoshida (Jichi Medical University, Giappone) ha così provato a inserire nella saliva delle zanzare un composto chimico in grado di stimolare una reazione immunitaria simile a quella indotta dal vaccino per la malaria.

La saliva è stata modificata intervenendo sul corredo genetico della Anopheles stephensi-a, il principale vettore della malattia. In una prima serie di test, i ricercatori hanno focalizzato la loro attenzione su SP15, un composto potenzialmente utile per sviluppare un vaccino contro la leishmaniosi. Nella saliva delle zanzare geneticamente modificate pare sia stata rilevata la presenza del composto. Alcune cavie di laboratorio vittime dei morsi delle zanzare hanno, inoltre, sviluppato gli anticorpi per contrastare SP15.

I livelli degli anticorpi si sono, però, rilevati bassi e forse insufficienti per evitare la comparsa della malattia in caso di contagio, scrivono gli autori dello studio da poco pubblicato sulla rivista scientifica Insect Molecular Biology. Seguendo il medesimo procedimento, il gruppo di ricerca ha anche realizzato alcune modifiche nel genoma delle zanzare per produrre un potenziale vaccino contro la malaria.

Il team giapponese ha dimostrato la possibilità di realizzare vaccini “volanti” tramite le zanzare, ma secondo numerosi detrattori la soluzione adottata troverà difficilmente un’applicazione reale.
Il problema, al momento insormontabile, è costituito dall’esposizione al vaccino di ogni singolo individuo. Le zanzare non fanno certo distinzioni durante le loro battute di caccia, dunque singoli individui potrebbero ricevere centinaia di dosi di vaccino, mentre altri appena alcune decine insufficienti per indurre il loro organismo a produrre gli anticorpi per contrastare la malaria.
Oltre agli inconvenienti pratici, il nuovo sistema solleva non pochi interrogativi sul fronte etico. Le persone verrebbero vaccinate senza essere informate e senza avere la possibilità di rinunciare alla terapia. La soluzione potrebbe essere, invece, adottata per alcune patologie che colpiscono solamente gli animali, riducendo le epidemie nel bestiame per esempio. Nel frattempo, lunga vita alle zanzariere.
Tratto da: blogalileo.com

Commento NdR: Questa e' la totale Follia di Big Pharma e suoi adepti !
La zanzara non e' il veicolo della malattia, quindi utilizzare la zanzara per veicolare infezioni e tossine vaccinali e' CRIMINALE !

La subdola azione dell'OMS per "dichiarare" la nuova pandemia della suina e favorire le vendite dei vaccini a Big Pharma:
WHO and early declaration on novel H1N1 pandemic: http://www.bmj.com/cgi/eletters/340/apr06_2/c1904#234351
External review of pandemic response - members of the review committe:
http://www.who.int/ihr/r_c_members/en/index.html
vedi: Controllo del Mondo


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

STERMINIO di MASSA (e controllo della Rete web, in caso di pandemia)
Sono molti i medici in tutto il mondo che temono che sarà lo stesso vaccino a scatenare una pandemia di H1N1 combinata con H5N1. Questi timori purtroppo sono fondati. Quello che sta accadendo è fuori da ogni immaginazione: addirittura, in alcuni casi, negli stessi vaccini viene messo il virus, in modo da indurre i bambini vaccinati ad infettare gli altri.
Una società farmaceutica, la Baxter International, è stata sorpresa mentre distribuiva stock di vaccini nasali contaminati dal virus dell'influenza aviaria, la H5N1.
Paradossalmente, il virus sarebbe stato brevettato tempo fa, come fosse una vera e propria arma di distruzione.
Il Dr. A. True Ott ha trovato nell'ufficio brevetti USA un brevetto del virus dell'influenza suina dell'azienda americana Medimmune, richiesto nel 2007 e ricevuto nel 2008. Questa è un'altra prova, se ce ne fosse bisogno, della malafede dell'Oms che ha detto che questo virus non esisteva prima e che i vaccini sarebbero stati necessari.
E' evidente che ci troviamo in un momento storico in cui il gruppo dominante desidera far diminuire la popolazione mondiale nel giro di poco tempo, e per questo, oltre ai soliti metodi (guerre, massacri, fame) vuole utilizzare la falsa pandemia, inducendo molti a vaccinarsi.
Occorre anche osservare che queste persone sono infastidite dalla corretta informazione sul vaccino che sta circolando in rete, a tal punto che qualcuno sta teorizzando la possibilità di bloccare la rete "in caso di pandemia".
Il GAO, lo U.S. Government Accountability Office, l’agenzia americana ha detto che nei momenti di emergenza la rete va chiusa.
Nel documento “INFLUENZA PANDEMIC”, uscito questo mese e scaricabile in pdf da Internet, si fanno pressioni alla Protezione Civile americana, la Homeland Security Department, perché sviluppi una strategia per prendere il controllo della rete in caso di pandemia - fonte: http://www.byoblu.com/post/2009/10/27/L ... x#continue
Chiediamoci perché si vuole fare questo....

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il COMILVA (Coordinamento del Movimento Italiano per la Libertà di Vaccinazione Italiano), propone una riflessione sul tema delle vaccinazioni, argomento di stretta attualità vista la massiccia promozione della vaccinazione contro la cosiddetta influenza pandemia A (H1N1) fondata sulla classica strategia della paura verso una malattia definita dagli esperti una normale influenza, addirittura meno aggressiva di quella stagionale, difficilmente distinguibile da questa per i sintomi e per l’inaffidabilità dei test diagnostici. Intorno a questo che si è rivelato un gigantesco inganno mediatico se non addirittura una truffa ai danni dei cittadini, organizzato con la regia dell’OMS, c’è un business da 50 miliardi di dollari fra vaccini, antivirali e forniture medicali: questi vaccini sono stati prodotti, proprio grazie alla dichiarazione di pandemia, senza le normali procedure di controllo e sono stati approvati dall’EMEA (in Europa) e dall’FDA (USA) senza ottenere le dovute garanzie dalle case farmaceutiche.
Mentre i vaccini vengono dichiarati sicuri dalle autorità sanitarie e politiche, basta leggere le informazioni contenute nei foglietti illustrativi per rendersi conto del contrario. Ma questa è purtroppo una realtà anche per la stragrande maggioranza dei prodotti in commercio, con particolare riguardo ai vaccini pediatrici e dell’età evolutiva: non vengono condotti test efficaci e affidabili prima della loro commercializzazione, né esiste di fatto una vera e propria farmacovigilanza sugli effetti collaterali.
Niente di nuovo quindi: ma questa vicenda dai contorni paradossali (se non inquietanti) non fa altro che confermare che le campagne vaccinali proposte dai governi, ed in particolare nel nostro paese, non sono altro che il frutto delle strategie commerciali delle multinazionali farmaceutiche e che le malattie o le presunte pandemie sono utilizzate come arma di persuasione occulta per creare la domanda di farmaci e vaccini.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Bill Gates dona 10 miliardi di dollari per la ricerca di nuovi Vaccini
Donare denaro per i bambini del mondo è certamente lodevole e non pensiamo certamente che qualcuno sia in errore nel farlo. Ma giocare in coppia con le industrie farmaceutiche ed aspettarsi del riconoscimento, è - al meglio – solo ingenuità.
Abbiamo grande rispetto per la bravura intellettuale di Gates ma è veramente difficile credere che non sappia la verità sui vaccini.
Il problema è che Gates non e’ interessato ai sistemi di guarigione naturali e quindi si affida a consulenti istruiti e radicati nel paradigma medico convenzionale fatalmente difettoso e pericoloso, che ritiene che i vaccini siano la prevenzione di tutte le malattie infettive.
Sappiamo per certo che la Fondazione Gates è profondamente collegata alle Big Pharma e persino alla Monsanto, come si può vedere dai loro recenti collegamenti:
- Nel 2006 Bill Gates assunse nella sua Fondazione, il vicepresidente della Monsanto, Robert Horsch perché si unisse a Lui nella Fondazione Bill Gates.
- Nel 2001 Gates aggiunse al suo consiglio direttivo Raymond Gilmartin della Merck, il maggiore produttore di vaccini al mondo..
- Nel 2002 Gates investì 205 million di dollari in 9 delle grandi aziende farmaceutiche
- Negli anni scorsi, La Fondazione Gates ha dato più di 4.5 miliardi di dollari alla ricerca sui vaccini....

Bill Gates finanzia le nanotecnologie dei vaccini celati
La Bill e Melinda Gates Foundation si sta guadagnando la reputazione per il finanziamento di tecnologie ideate per fare avanzare la sterilizzazione di massa e i programmi di vaccinazione in tutto il mondo.
Uno dei programmi che è stato recentemente finanziato dalla Fondazione è un programma di sterilizzazione che utilizzerebbe penetranti raffiche di ultrasuoni verso lo scroto dell'uomo al fine di renderlo sterile per sei mesi. Si potrebbe precisamente chiamare tecnologia di "castrazione temporanea". Per saperne di più leggete l'articolo relativo ultrasound_fetus.
Ora la Fondazione ha finanziato un nuovo programma di "consegna di vaccini innescata dal sudore" basato su nanoparticelle che penetrano nella cute umana.
La tecnologia è descritta come un modo per "...sviluppare nanoparticelle che penetrano nella pelle attraverso i follicoli piliferi e scoppiano al contatto col sudore umano rilasciando i vaccini".
L'assegno di ricerca è andato a Carlos Alberto Guzman del Centro Helmholtz per la ricerca delle infezioni in Germania e a Claus-Michael Lehr e Steffi Hansen dell'Istituto Helmholtz per la ricerca farmaceutica.
Questi sono entrambi parte del coinvolgimento della Fondazione Gates nel programma "Grand Challenges Explorations" che afferma di stare lavorando per "realizzare importanti passi avanti nella salute globale".
...Passi avanti come la sterilizzazione di massa e i vaccini a nanoparticelle che potrebbero essere somministrati di nascosto anche senza la vostra conoscenza, vengono allo scoperto.
Queste nanoparticelle potrebbero essere utilizzate in una nebbiolina spray che è spruzzata su ogni persona che cammina attraverso un checkpoint di sicurezza negli aeroporti, per esempio.
Oppure potrebbe essere sguinzagliata attraverso i sistemi di ventilazione degli edifici con uffici aziendali o scuole pubbliche per vaccinare le masse. Non sapresti nemmeno se sei stato vaccinato.
Questa tecnologia è potenzialmente molto pericolosa per la tua libertà di salute.
Usandola, i governi e le aziende farmaceutiche (che sono tutti la stessa cosa di questi giorni) potrebbero creare una crema per la pelle vaccino che è distribuita e descritta come "schermo solare". Ma quando tu la applichi, ti stai in realtà vaccinano con le nanoparticelle che si rintanano sotto la tua pelle e scoppiano, rilasciando DNA estraneo all'interno del tuo corpo.

Una storia della medicazione di massa occulta
Ma perchè il governo dovrebbe medicare le persone senza il loro consenso, ti chiederai ?
Lo hanno già fatto con la fluorizzazione dell'acqua. Il fluoro è un farmaco, e governi regionali e nazionali di tutto il mondo utilizzano la fornitura dell'acqua come modo per consegnare il farmaco fluoruro alle persone che ne abbiano bisogno o no - e senza una diagnosi corretta o una prescrizione medica.
Quindi se i governi stanno già segretamente medicando le persone con il fluoro nella fornitura d'acqua, essi stabiliranno lo scenario di vaccinazione di massa delle persone attraverso canali simili, come l'alimentazione d'aria negli edifici.
E grazie a Bill Gates, le nanotecnologie per fare ciò saranno ora finanziate.
Ma è davvero una "svolta importante nella salute globale ?".
Noi supponiamo di sì, se tu che leggi, credi alla medicalizzazione occulta, dove la gente viene medicata con farmaci e vaccini a loro insaputa.
La medicina occidentale è talmente offensiva per le persone razionali che non può nemmeno operare alla luce del sole.
Ecco perchè ricorre alle contaminazioni segrete della fornitura d'acqua al fine di costringere il pubblico a inghiottire i suoi farmaci.

Il fluoro e la medicalizzazione nascosta
Ah, per inciso, a chi sostiene che il fluoro non sia un farmaco, ricordi questo: Secondo la FDA, qualsiasi sostanza chimica che ha un effetto biologico sul corpo umano è, per definizione, un farmaco. Quindi anche il fluoro è un farmaco. Inoltre, il fluoruro è promosso con bizzarre affermazioni sulla "prevenzione della carie" attraverso la sua deglutizione, facendone un "farmaco non approvato" secondo la FDA. Così, com'è possibile che questo farmaco non approvato possa essere versato nel rifornimento idrico e imposto a milioni di persone senza una singola diagnosi di deficit di fluoruro o anche una singola prescrizione di un medico ?
La risposta è che la medicina occidentale è talmente arrogante da credere che non debba seguire tutte le norme, i regolamenti e le leggi. Si tratta di un sistema di medicina "prepotente" in cui i farmaci ti vengono ficcati in gola mediante il versamento segreto nella fornitura d'acqua senza il tuo consenso.
Quindi, perchè dovremmo credere che per i vaccini sarà diverso ?
Se la medicina mainstream può trovare un modo per forzare ogni persona a essere inconsapevolmente iniettata con vaccini, non ci sbagliamo dicendo che intendono promuoverli !
E tali sforzi avranno senza dubbio il continuo sostegno finanziario di Bill Gates.
Tra le fonti dell'articolo vi sono: The Daily Tell: http://www.thedailytell.com/2010/05

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Bill Gates sta promuovendo un piano per utilizzare la tecnologia wireless per registrare ogni nuovo nato sul pianeta in un database dei vaccini per promuovere con sollecitazioni i genitori a presentarsi per la vaccinazione del nuovo nato e quindi registrare ed individuare chi si oppone alle vaccinazioni. - NaturalNews - Dic. 2010 

In un discorso al Vertice mHealth, che si concentra sull'utilizzo di tecnologia mobile per migliorare l'assistenza sanitaria, Gates ha detto che migliorare i tassi di sopravvivenza tra i bambini sotto i 5 anni potrebbero trarre vantaggio non solo delle singole famiglie, ma le società e il pianeta nel suo complesso.
"La cosa fondamentale, il fatto più importante che la gente deve sapere e verificare che altra gente: Come salvare i bambini sotto i 5 anni, che è la cosa che riduce la crescita della popolazione", ha detto. "Mi sembra paradossale. Il fatto è che entro un decennio di migliorare gli esiti di salute, i genitori decidono di avere meno figli".  Il numero di bambini che muoiono prima dei cinque anni è già sceso da 20 milioni nel 1960 a 8.500.000 oggi, una statistica che Gates attribuisce alla vaccinazione.
"Circa un terzo [di tale miglioramento] è di aumentare il reddito", ha detto Gates. "La maggioranza pero' è stata attraverso i vaccini. I vaccini saranno la chiave di cio’, se sara’ possibile registrare ogni nascita da un telefono cellulare -..
Lasciare impronte, ottenere una localizzazione - allora si avra' il sistema per assicurarsi che le vaccinazioni siano effettuate". Gates ha suggerito di utilizzare i cellulari per registrare ogni nascita e inviare le informazioni, compresi gli identificatori biometrici, a un database centrale. Questo database potrebbe quindi inviare i promemoria ai telefoni dei genitori ', quando viene il momento di vaccinare o altri trattamenti.
Ha detto che una posizione privilegiata per attuare i programmi del genere sarebbe la Nigeria settentrionale o nord dell'India, dove i tassi di vaccinazione sono inferiori al 50 per cento.
Riconoscendo che la registrazione di ogni singola nascita non è mai stato fatto prima, Gates ha chiesto di "1.000 nuove idee" a "fiorire" in modo da farlo accadere. Tali idee, concettualmente, potrebbe comportare con i dispositivi GPS interno telefoni per rintracciare fisicamente i genitori che non portano i loro figli in per i vaccini.
Gates ha anche chiamato per l'utilizzo della tecnologia mobile per attuare un monitoraggio più continuo delle catene di fornitura di vaccini.
Fonti con articolo originale per l'iniziativa di Bill Gates sono:
http://www.smartplanet.com/people/blog/pure-genius/bill-gates-mobile-health-technology-will-save-lives-help-overpopulation/4908/ http://www.naturalnews.com/031031_Bill_Gates_vaccines.html#ixzz1BIL0f78l

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La ricerca sui vaccini sta a cuore alla Fondazione di Bill Gates...
Traduzione di Cristina Bassi da Mercola.com - Tratto da: thelivingspirits.net 

La notizia che traduco nel seguito (da mercola.com) è una di quelle che fanno tremare coloro che sono attenti alle macchinazioni e manipolazioni delle Big Pharma sulla nostra salute. Ci mancava anche la filantropia di Mr Gates...
Dal Washington Post del 30 gennaio 2010:
http://www.washingtonpost.com/wp-dyn/content/article/2010/01/29/AR2010012903953.html:
“la Fondazione Bill & Melinda Gates progetta di donare 10 miliardi di dollari nel prossimo decennio per la ricerca di nuovi vaccini, secondo le affermazioni del co-fondatore della Microsoft e consorte. Hanno anche chiesto che vi contribuisca il governo e il mondo degli affari. "Dobbiamo fare di questo il decennio dei vaccini”  ha detto Bill Gates.
"I vaccini sono un  miracolo,"  ha detto Melinda Gates. (e glieli lasciamo tutto per lei… ndr) "Solo con poche dosi, essi possono prevenire malattie mortali per tutta la vita", dice la signora….

Ecco il commento del dr Mercola:
La Fondazione Gates ha fatto la donazione forse più grande in tutta la storia, ma purtroppo riguarda un disastro in attesa di compimento, causa la falsa credenza che  più medicine siano la risposta ai problemi di salute nel mondo. Ciò che veramente mi disorienta è come questi 10 miliardi non possano essere considerati un sussidio diretto alle industrie farmaceutiche, dato che saranno le uniche a beneficiarne.

L’autore di Politicol News l’ha detta meglio:
“L’annuncio di 10 miliardi di dollari per pompare, a livello mondiale, più profitti nelle industrie del farmaco è il più grande errore che ha fatto Gates dopo quello di  Microsoft Vista.”

Come una delle voci più rispettate al mondo, Gates ha una opportunità unica per richiamare l’attenzione su importanti questioni sociali, creando un grande impatto a livello mondiale.  Invece si è lasciato sedurre da interessi speciali e sta sprecando le sue risorse, insieme all’opportunità  di fare veramente la differenza.
E’ un peccato che tutto il denaro non stia andando verso soluzioni che veramente siano dirette ai problemi di fondo, come la nutrizione, l’acqua pulita, la sanità e la vitamina D.
Tutto quel denaro quanti sistemi di purificazione avrebbe costruito in India o ad Haiti ? Quanti impianti sanitari ?

A letto con le Big Pharma
Donare denaro per i bambini del mondo è certamente lodevole  e non penserei mai che qualcuno sia in errore nel farlo. Ma giocare in coppia con le industrie farmaceutiche ed aspettarsi altruismo, è - al meglio - ingenuità.
Ho grande rispetto per la bravura intellettuale di  Gates e mi è veramente difficile credere che non sappia la verità sui vaccini.
Il problema è che Gates non ha interesse nei sistemi di guarigione naturali e quindi si affida a consulenti radicati nel paradigma medico convenzionale  fatalmente difettoso, che ritiene che i vaccini siano la cura per tutte le malattie infettive.
Infatti, la Fondazione Gates è profondamente associata alle Big Pharma e persino alla Monsanto, come si può vedere dalle loro recenti associazioni:
- Nel 2006 Gates assunse il vicepresidente della Monsanto, Robert Horsch[i] perché si unisse alla Fondazione
- Nel 2001 Gates aggiunse al suo consiglio direttivo Raymond Gilmartin della Merck- Nel 2002 Gates investì  205 milioni di dollari in 9 delle grandi aziende farmaceutiche
- Negli anni scorsi, La Fondazione Gates ha dato più di 4.5 miliardi di dollari alla ricerca sui vaccini
- Vaccinare chi è compromesso con il sistema immunitario è una ricetta disastrosa
Per poter sradicare malattie infettive da una nazione, prima di tutto bisogna dirigersi su coloro che hanno un sistema immunitario compromesso. Se colpite con un potente vaccino dei bambini dal sistema immunitario soppresso, creerete malattia, anziché sradicarla. Se vi soffermate con attenzione su questo punto, considererete chiaramente che i vaccini reprimono le funzioni immunitarie del corpo.

La morte e la malattia nei paesi in via di sviluppo sono spesso un risultato di malnutrizione, associato a questo tipo di problemi [ii]:
- i bambini con inadeguate proteine nella loro dieta non sono in grado di produrre anticorpi dopo aver ricevuto i vari vaccini, perché in tal modo viene compromessa la capacità di produrre globuli bianchi, che sono essenziali per combattere infezioni.
- è più probabile che i corpi di bambini malnutriti vengano penetrati da organismi infetti, causa insufficiente vitamina C; questo fa si che la loro pelle si rompa più facilmente e faciliti così l’entrata di batteri ed altri organismi.
- le condizioni di vita dei bambini del terzo mondo sono spesso cosi scarse che essi sono esposti ad un largo numero di agenti patogeni, da cui hanno pochissima difesa.
- la causa di morte più diffusa tra i bambini dei paesi in via di sviluppo è la diarrea.
- i bambini del terzo mondo sono spesso in battaglia con vari tipi di infezioni per 200 giorni all’anno.

Persino i bambini sani hanno sistemi immunitari immaturi, ma somministrare dei vaccini a bambini che generalmente sono in un debole stato di salute, è una ricetta sicura per il disastro. Ha più denaro che senso
Le iniziative falliscono laddove le soluzioni  perdono di vista la radice del problema.
Per esempio, Kristi Helm (Seattle Times [iii]) cita  l’iniziativa Avahan [iv]) della Fondazione Gates,  ovvero un programma  di 258 milioni di dollari  designato per diminuire la diffusione dell’HIV/AIDS in India. E’ documentato che il programma sia gestito da consulenti d’affari molto retribuiti, piuttosto che da persone che abbiano esperienza di salute pubblica.

La soluzione di Gates era di versare persino più denaro in questo anno - altri 80 milioni di dollari - anziché vedere perché il programma  non aveva successo.
Margarita Quintanilla, una coordinatrice della salute nella comunità,  che ha lavorato in  Nicaragua e che è beneficiaria della Fondazione Gates, ha espresso preoccupazione su come le multinazionali vogliano inserirsi con soluzioni tecniche senza spendere una riflessione sui bisogni delle infrastrutture sociali di base, come l’istruzione. Questa donna ha avuto più successo nell’insegnare dei concetti base come lavarsi le mani per ridurre infezioni.
Quintanilla ha detto: "Dobbiamo essere saggi ed intelligenti nelle nostre soluzioni. Abbiamo la responsabilità di promuovere il cambiamento nel modo giusto."
La tecnologia non sempre ha la chiave per risolvere i problemi della salute, dell’istruzione e della povertà: bisogna con essa implementare le strutture sociali.

Los Angeles Times: il programma africano di Gates contro l’AIDS mette a rischio i bambini - La miopia di Gates è evidente da questo altro passo fatto dalla sua filantropia.
Il Los Angeles Times riferisce che nel 2007, i doni generosi della Fondazione Gates per combattere l’ HIV/AIDS, la tubercolosi e la malaria in Africa, hanno messo a rischio inavvertitamente molti bambini.[v]
A quel tempo, gli sforzi per combattere quelle malattie specifiche richiedevano un training medico altamente specializzato, che però portò ad una carenza di medici di base.
Cosi ironicamente più bambini morirono di malattie comuni come la diarrea e la sepsi (infezione generalizzata all'intero organismo, ndt).
Mentre non c’è dubbio che il denaro sia fondamentalmente importante  per salvare le vite di bambini vulnerabili, non ci sarà nessun progresso se il denaro non viene diretto ai problemi di fondo che si basano primariamente sullo stile di vita.
Traduzione  di Cristina Bassi
Fonte: http://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2010/02/20/gates-donates-10-billion-dollars-for-vaccines.aspx

Note:
[i]Monsanto vice president joins the Gates Foundation” (October 19, 2006) Organic Consumers Association
[ii] Urvina S. “Malnutrition in Third World Countries” (1984)
[iii] Helm K. “Two words missing from Gates Foundation vocabulary” (July 30, 2009) Seattle Times
[iv]
Avahan: India AIDS Initiative,
[v] Piller C and Smith D. “Unintended victims” (December 16, 2007) Los Angeles Times

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

LA VOCE DEL "PADRONE"....= Big Pharma e Influenza suina o maiala
Alla casa farmaceutica svizzera Novartis non è andata proprio giù la decisione del governo francese di disdire 7 milioni di dosi di vaccino che aveva ordinato contro l'influenza A (H1N1) e di cui una parte era già stata prodotta.
"Il governo francese non ha rispettato i propri impegni", ha detto al quotidiano Le Monde, Daniel Vasella, l'amministratore delegato di Novartis. E ha aggiunto: "Alla prossima pandemia - perché ci sarà una nuova pandemia – serviremo prioritariamente gli Stati "affidabili". (NdR:  ci sara' la nuova pandemia, SI, perche' le creano proprio loro...)
L'eurodeputata verde di Europe Ecologie, Michele Rivasi, ha chiesto che venga istituita una commissione d'inchiesta parlamentare sulla gestione da parte dell'Unione europea della pandemia dell'influenza A od influenza suina o maiala…..
Un'inchiesta del quotidiano francese Le Parisien, giorni fa ha parlato di "relazioni di interesse tra sei esperti dell'Oms e alcune case farmaceutiche".
Nei giorni scorsi, anche la stessa Oms ha ammesso davanti all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa (Apce), l'organismo di 47 Stati membri con sede a Strasburgo, di essere stata influenzata dai laboratori farmaceutici quando ha dichiarato lo stato di pandemia per il virus dell'H1N1.
L'influenza A, le cui conseguenze per settimane hanno tenuto in allarme milioni di persone, in realtà era una "falsa pandemia" orchestrata dalle case farmaceutiche pronte a fare miliardi di euro con la vendita del vaccino: l'accusa tardiva arriva da Wolfang Wodarg, il presidente tedesco della commissione Sanità del Consiglio d'Europa.
Wodarg ha anche accusato esplicitamente le industrie farmaceutiche di aver influenzato la decisione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di dichiarare la pandemia.
Secondo Wodarg, il caso dell'influenza suina è stato "uno dei più grandi scandali sanitari" del secolo.
Le maggiori aziende farmaceutiche, secondo Wodarg, sono riuscite a piazzare "i propri uomini" negli "ingranaggi" dell'Oms e di altre influenti organizzazioni (NdR; es. Unicef); e in tal modo potrebbero aver persino convinto l'organizzazione Onu ad ammorbidire la definizione di pandemia, il che poi portò, nel giugno scorso, alla dichiarazione di pandemia in tutto il mondo.
"Per promuovere i loro farmaci brevettati e i vaccini, le case farmaceutiche hanno influenzato scienziati e organismi ufficiali, competenti in materia sanitaria, e così allarmato i governi di tutto il mondo: li hanno spinti a sperperare le ristrette risorse finanziari per strategie di vaccinazione inefficaci e hanno esposto inutilmente milioni di persone al rischio di effetti collaterali sconosciuti per vaccini non sufficientemente testati".
E' tutto il sistema che è marcio, tutto deve essere rivisto, Big Pharma controlla tutti, dalle riviste scientifiche, ai finanziamenti alle ricerche, ha rapporti con gran parte di chi ricopre funzioni di controllo ed indirizzo, le stessa sperimentazioni dei farmaci è alquanto preoccupante, sono svolte dalle stesse case farmaceutiche e l'efficacia non può essere mai certa.
In Italia, ovviamente, non c'è alcuna polemica...
La gente che fa le regole e le leggi sulle vaccinazioni è implicata spesso nella vendita dei vaccini.
Ad esempio, la dr Julie Gerberding, che è stata alla direzione del CDC per 8 anni, è oggi presidente della Merck Vaccini. Il dr Paul Offit, membro dell’Advisory Committee on Immunization Practice (ACIP), ha addirittura sviluppato e registrato all’ufficio brevetti il suo stesso vaccino.
E come dimenticare quando si insinuava che il Ministro della Salute Polacco, Ewa Kopacz, dicesse stupidaggini ?
La Polonia rifiuta i vaccini per influenza A H1N1 perchè sono una truffa ! ...e quindi vengono assassinati quasi tutti i membri del governo (87 persone) con una "sciagura" aerea in Russia....

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010  
vedi: Danni dei Vaccini  +  Danni dei Vaccini = dimostrazioni, studi e prove+  OMS  + Mafia sanitaria+ FDA + Emea + ISS

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

VACCINI, GSK SIGLA ACCORDO con GAVI ALLIANCE - AGI - Roma, 25 mar.2010 
GlaxoSmithKlin (GSK) ha siglato un accordo con GAVI Alliance per la distribuzione, nei prossimi dieci anni di 300 milioni di dosi del proprio vaccino Synflorix per le malattie pneumococciche invasive, una delle principali cause di morte nei bambini sotto i 5 anni nei Paesi in via di sviluppo.
L’accordo si basa su un innovativo meccanismo di finanziamento chiamato Advance Market Commitment (AMC) ed e’ il risultato del lavoro di anni di pianificazione da parte di GAVI, UNICEF, la Banca Mondiale ed i principali donatori (es. Bill Gates - vedi sopra), tutti concordi nel riconoscere ai vaccini un ruolo chiave nel prevenire le malattie nei Paesi in via di sviluppo.
Tale meccanismo e’ supportato dal G8 ed e’ stato ufficialmente lanciato dai partner e donatori AMC il 12 giugno 2009.
“La coalizione che ha reso possibile tutto questo diventera’ un nuovo modello per trasformare la salute pubblica globale- ha detto Andrew Witty, CEO di GlaxoSmithKlin.
Il modello AMC e’ esattamente la via innovativa che serve per accelerare l’accesso alla vaccinazione per le persone che vivono nei paesi piu’ poveri. Il gap tipico, di 15-20 anni, nell’accesso alla vaccinazione fra i paesi sviluppati ed i paesi poveri del mondo e’ inaccettabile. Questo accordo di AMC significa che i bambini in Africa inizieranno a ricevere Synflorix gia’ da quest’anno”.
L’accordo per la distribuzione dei vaccini antipneumococcici e’ finanziato da GAVI, 5 paesi donatori - Regno Unito, Canada, Russia, Norvegia e Italia - e la Fondazione Bill & Melinda Gates.
Garantendo la disponibilita’ di fondi di acquisto iniziali, l’accordo di AMC consente alle aziende produttrici di investire in sviluppo e produzione del vaccino. In aggiunta, la contrattazione di volumi significativi nel lungo termine consente ai produttori di ridurre significativamente il costo dei propri vaccini.
I vaccini antipneumococcici saranno distribuiti ad un costo ridotto del 90% circa rispetto a quello praticato nei mercati dei paesi sviluppati. Nei dieci anni di durata dell’accordo GSK fornira’ dosi del proprio vaccino per un valore di circa 1,3 miliardi di dollari.

Commento NdR:  ecco ben spiegati i collegamenti d’interesse (collusioni) fra Big Pharma e d i vari “Enti sanitari” mondiali….che sono semplicemente e sempre i loro "rappresentanti, agenti, distributori" e che forniscono anche le garanzie finanziarie per la produzione dei vaccini di Big Pharma.....meglio di cosi' non e' possibile fare, per il loro business..
vedi: Danni dei Vaccini+ OMS  + Mafia sanitaria+ FDA

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

COLLUSIONI e CONFLITTI di INTERESSE fra OMS ed i suoi "consiglieri"
Un altro articolo sui mass media denuncia i legami tra i consiglieri che l'OMS si è scelta per analizzare la questione dell'influenza suina, ed i produttori di vaccini. Si tratta di un articolo scritto da Sophie Borland e pubblicato sul Daily Mail del 13 agosto 2010.
Il titolo dell'articolo, qui sotto tradotto, è Swine flu advisers' ties to drug firms: Five WHO experts linked with vaccine producers, ovvero, I legami dei consiglieri dell'OMS con le aziende farmaceutiche: cinque esperti dell'OMS legati ai produttori di vaccini.

L'articolo appare (notevole coincidenza) all'indomani della prima udienza del processo con cui le autorità austriache vorrebbero interdire Jane Burgermeister, la giornalista che ha denunciato la truffa dell'influenza suina, la pericolosità e l'inutilità dei vaccini che i governi di tutto il mondo hanno acquistato in milioni di dosi (rimaste in gran parte inutilizzate per lo scetticismo dei medici e dei cittadini che hanno subito subodorato l'artificialità di quella "emergenza sanitaria ") :
I legami dei cinque esperti consiglieri dell'OMS con le aziende farmaceutiche produttrici di vaccini.

E' emerso che un terzo degli esperti che fungono da consiglieri per l'Organizzazione Mondiale della Sanità riguardo alla pandemia dell'influenza suina hanno legami con le aziende farmaceutiche.

Cinque dei quindici specialisti che siedono al comitato di emergenza [sull'influenza suina] hanno ricevuto finanziamenti dai giganti farmaceutici [le grandi multinazionali farmaceutiche - N.d.T.] o erano legati ad essi per via delle loro ricerche.

La rivelazione farà nascere il sospetto che la 'pandemia' sia stata ampiamente sovrastimata e largamente alimentata dall'industria del farmaco che ne ha approfittato beneficiando del panico scatenato dalla OMS.

Lo scorso mese è emerso che il Governo ha speso più di 1,2 miliardi di sterline per fare fronte all'influenza suina - la maggior parte dei quali utilizzati per i vaccini, perché si è dato ascolto alle fosche previsioni degli "esperti" che sarebbero morti almeno 65.000 cittadini britannici.

In realtà il virus si è preso appena 457 vite (UK) - un terzo di quelle uccise ogni anno dalla normale influenza stagionale.
Ma è emerso adesso che molti scienziati del panel di emergenza dell'OMS hanno legami con aziende fra le quali la GlaxoSmithKline, che ha guadagnato milioni producendo vaccini per l'influenza suina.
Questa notizia si collega alle rivelazioni fatte alcuni mesi fa dal Daily Mail che metà degli scienziati che consigliano la taskforce sulla pandemia del Governo Britannico avevano legami con i giganti farmaceutici.

Uno dei 15 scienziati consiglieri dell'OMS era il britannico professor Neil Ferguson - che l'anno scorso aveva avvertito che la pandemia sarebbe stata così pericolosa che sarebbe stato necessario chiudere tutte le scuole.
Da allora è emerso che il Professor Ferguson è stato consulente per la Roche, che produce il Tamiflu, così come per la GlaxoSmithKline Biologicals fino al 2007.

La professoressa Maria Zambon, del Centro Britannico per le Infezioni della Protezione Sanitaria [UK Health Protection Agency Centre for Infection], che faceva pure parte del comitato, ha affermato di avere ricevuto dei fondi da diversi produttori di vaccini, fra i quali la Sanofi, la Novartis, la CSL, la Baxter e la GlaxoSmithKline.
Durante l'epidemia l'anno scorso la professoressa Zambon aveva affermato che fino ad un terzo dei bambini in età scolare in Gran Bretagna avevano il virus senza saperlo, dal momento che non avevano nessuna manifestazione sintomatica.

Nel frattempo il professore statunitense US Arnold Monto ha ammesso di avere fatto ricerche per la GlaxoSmithKline, per la Baxter, le due aziende che hanno siglato contratti per la fabbricazione dei vaccini [per l'influenza suina - N.d.T.] così come per la Roche, che produce il Tamiflu.
Egli ha lavorato per due altre grandi aziende, la Novartis e la Sanofi Pasteur.
Alcune critiche si erano levate per avvisare che c'erano seri conflitti di interesse fra questi esperti, i cui consigli hanno portato allo spreco di vaste somme di denaro preso dalle tasse dei cittadini.

Il parlamentare laborista Paul Flynn ha detto:
"Un anno fa, questi esperti ci hanno detto che il mondo stava per affrontare una grave emergenza sanitaria.
In questa occasione, reprorevole, si sono sbagliati: i loro "consigli" hanno portato l'OMS, l'Unione Europea ed i governi nazionali a sovrastimare notevolmente la pericolosità dell'epidemia di H1N1, sprecando grandi somme di denaro pubblico e spaventando il mondo inutilmente.
Con tali pressioni conflittuali, abbiamo bisogno di essere assolutamente certi che i consigli di tali esperti sian basati su solide evidenze scientifiche e siano motivati solo dalla necessità di proteggere la salute pubblica. La sola maniera per realizzare questo è la totale trasparenza.
Quando viene dichiarato l'avvento di una pandemia, i cittadini hanno il diritto di sapere, sin dall'inizio, chi sta raccomandando una certa drastica decisione - e di sapere al tempo stesso quanti legami hanno queste persone con l'industria farmaceutica, che potrebbe trarre profitto da una tale raccomandazione."

Un altra esperta, Nancy Cox, dello statunitense Centro per il Controllo delle Malattie [CDC - Center for Disease Control], ha ammesso di avere ricevuto finanziamenti da un gruppo di delle industrie farmaceutiche, la Federazione Internazionale dei Manifattori e della Associazioni Farmaceutiche [International Pharmaceutical Manufacturers and Associations - IFPMA] per ricerche sui vaccini anti-influenzali e lavori sui virus.

Lo scienziato Britannico John Wood ha ammesso che la sua unità di ricerca all'Istituto Nazionale Britannico per gli Standard biologici e per il Controllo [Britain's National Institute for Biological Standards and Control - NIBSC], ha eseguito dei lavori per Sanofi Pasteur, CSL, IFPMA, Novartis e Powdermed sul vaccino per l'influenza.
Il Comitato ha avuto una funzione chiave, a giugno dell'anno scorso, nel consigliare l'OMS a dichiarare ufficialmente l'influenza suina la prima pandemia in 40 anni.

Già quest'anno era emerso che 11 dei 20 membri del Gruppo Consultivo Scientifico per le Emergenze [Scientific Advisory Group for Emergencies], che consigliava il Governo Britannico riguardo all'influenza suina, aveva lavorato per l'industria farmaceutica o era legata ad essa attraverso le proprie università [i dipartimenti universitari dove lavoravano ricevevano finanziamenti dalle aziende farmaceutiche - N.d.T.].
Un portavoce dell'OMS ha naturalmente negato che il lavoro degli esperti dava origine ad un conflitto di interessi.
Tratto da: ecplanet.it

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ad ulteriore smentita della propaganda farmaceutica e ministeriale, che stima le reazioni avverse gravi nell’ordine di un caso su uno-due milioni di vaccinati (come si millanta per tutti i vaccini) ecco  un’abstract trovato sul sito del NIV:
http://www.levaccinazioni.it/Newsletter/risultati.asp?modo=0&approfondita=pertosse&tipo=P
08/10/2004 Newsletter n° 148
[Miocardite in seguito a vaccinazione anti-vaiolo in USA

L'occorrenza di miocardite è stato un evento raro o misconosciuto in seguito a vaccinazione anti-vaiolo con il ceppo virale del New York City Board of Health (Dryvax; Wyeth Laboratories, Marietta, Pennsylvania).
Gli autori di questo articolo riportano un'incidenza attribuibile di almeno 140 casi clinici di miocardite per milione di prime dosi di vaccino anti-vaiolo. Sono stati individuati 59 casi confermati o probabili di miocardite acuta (58 uomini ed una donna) di età compresa tra 21 e 43 anni in seguito alla vaccinazione (tra il 15.12.2002 al 30.9.2003) di 492.730 persone appartenenti alle forze armate USA.
I casi sono stati identificati grazie ad un sistema di sorveglianza a sentinella, la sorveglianza attiva del Defense Medical Surveillance System, oppure attraverso il sistema di notifica degli aventi avversi in seguito a vaccinazione (VAERS, Vaccine Adverse Event Reporting System).
L'incidenza (16,11/100.000) della miocardite tra i 347.516 vaccinati con una prima dose, considerando un periodo di osservazione di un mese dopo la somministrazione del vaccino è risultata quasi di 7,5 volte più elevata dell'incidenza attesa tra i militari non vaccinati (2,16/100.000; IC al 95%: 1,19; 2,34), mentre l'incidenza tra chi è stato rivaccinato ( 2,07/100.000) non era statisticamente diversa da quella attesa.
I casi erano in maggioranza di sesso maschile (58/59; 98,3%) e bianchi (51/59; 86,4%), entrambe le associazioni sono statisticamente significative.

Fonte: Mark K. Arness, Robert E. Eckart, Suzanne S. Love, J. Edwin Atwood, Timothy S. Wells, Renata J. M. Engler, Limone C. Collins, Sharon L. Ludwig, James R. Riddle , John D. Grabenstein and David N. Tornberg
Myopericarditis following Smallpox Vaccination  American Journal of Epidemiology 2004 160(7):642-651;]


First Page
First Page
First Page
Last Page

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license