I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Due grandi figure della cristianità ascese al soglio di Pietro stanno per essere canonizzate

   
29 Settembre, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

Santi

Due grandi figure della cristianità ascese al soglio di Pietro stanno per essere canonizzate da papa Francesco. Sembra che la suprema autorità della Chiesa abbia adempiute le investigazioni e le formalità stabilite e comunicherà lunedì 30 settembre 2013 che  Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II si sono sufficientemente segnalati nella pratica della carità e nelle altre virtù evangeliche tali da poter essere elevati, il 27 aprile 2014, ai massimi onori degli altari.

Giovanni XXIII, al secolo Angelo Giuseppe Roncalli (Sotto il Monte,Bergamo1881- Roma 1963). Nato in una famiglia contadina di stampo patriarcale, fedele a Giovanni xIIIschemi di religiosità tradizionale. Studiò nel seminario diocesano e dal 1901 a Roma fino all’ordinazione sacerdotale avvenuta nel 1904. Nel 1924 consacrato vescovo iniziò la carriera diplomatica pontificia con incarichi di delegato apostolico in Bulgaria e successivamente inTurchia. Nunzio apostolico in Francia nel 1944 e poi, nel 1953, cardinale e patriarca di Venezia prima dell’elezione a pontefice romano nel 1958. Interviene da pastore supremo della Chiesa a rinnovare profondamente il cattolicesimo. A lui si deve la decisione di convocazione del Concilio Vaticano II il cui cardine centrale fu la problematica del dialogo ecumenico tra le confessioni cristiane. Al di la di questa necessità, importanti passi di riavvicinamento furono anche avviati verso gli ebrei. Le encicliche, Mater et Magistra e Pacem in terris, intervennero in questioni sociali sottolineando l’importante tema della pace mondiale e la giusta ripartizione della ricchezza.
La semplicità che riuscì a trasmettere proponendo rapporti aperti e diretti lo rese popolare e ben voluto fino all’appellativo di “papa buono”. Beatificato nel 2000.

 

Giovanni Paolo II, al secolo Karol Woityla (Wadowice, Polonia 1920- Roma 2005) Ordinato sacerdote nel 1946 e nominato vescovo ausiliare e vicario capitolare della diocesi di Cracovia  nel 1958. Partecipò attivamente ai lavori del Concilio Vaticano II. Arcivescovo di Cracovia dal 1964 e cardinale dal 1967, fu eletto papa nel conclave dell’ottobre 1978.Giovanni II
Primo papa non italiano e soprattutto non occidentale dopo quattro secoli e mezzo.
Dotato di forte carica missionaria e capacità comunicativa tra le massime personalità mondiali.
Ha cercato di rinsaldare la fede e l’identità del popolo cristiano con grande energia e fiducia attuando il Concilio Vaticano II superando senza remore il travagliato periodo postconciliare attraverso la riaffermazione netta della dottrina tradizionale.
Il suo pontificato annovera la lotta a ogni ideologia che ponga se stessa a criterio di verità. La lotta antiateistica ha in questo senso accomunato la contrapposizione al comunismo e la critica all’Occidente materialista. Temi particolari sono stati l’attenzione sul problema della giustizia, della spaccatura nord-sud del mondo criticando un Occidente-fortezza rinchiuso in se stesso. Impegni pastorali accompagnati dalla costante difesa dei diritti umani e della pace l’hanno portato spesse volte ad assumere posizioni controcorrente nella difficile ricerca di soluzioni originali e non scontate ai drammatici problemi mondiali.
Ha partecipato, dal 1986, a incontri di preghiera per la pace con i rappresentanti delle grandi religioni del pianeta.
Ha proposto progetti di ricostituzione spirituale dell’Europa attraverso il riavvicinamento dell’Oriente e dell’Occidente cristiani. Beatificato nel 2011.       

Filosofiaelogos.it

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license