3

Bill Ryan curatore del sito www.serpo.org

I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Il Mistero del Programma Mistero

Vota la News
07 Marzo, 2013 | Category : Esoterismo | Author: Fonte | Commenti  

Chi è Adam Kadmon? Cosa fa? Perchè è “introvabile” e soprattutto a cosa serve?
“Prendete tutto come una favoletta….” - direbbe lui…
1
Lui si chiama Andrea Imperiali! Master in Tecnologie Avanzate di Comunicazione ed Informazione all’IIASS. Il papi lo mette subito a lavorare la dove uno come lui deve stare: a Mediaset, nel lontano 1986, e li resta per una decina d’anni, fa carriera e diventa persino direttore alle vendite di Mediaset. Non contento, nel '97 esce da Mediaset e approda all’Arnoldo Mondadori editore (sempre gruppo Mediaset), come direttore pubblicitario, nel 2003 arriva a Telecom Italia ed in soli 3 anni riesce a diventare Direttore Pubblicitario, d’Immagine e del Brand.


Diventa prestissimo pupillo di Tronchetti Provera, il quale lo porta con se anche in Pirelli dove attualmente è delegato a compiti manageriali inerenti le comunicazioni, nonché Direttore Generale della Pzero, la nota marca di abbigliamento targata Pirelli. Oggi è direttore dell’Auditel, e vice direttore dell’UPA. [Fonte]

Certo, lascia sbigottiti la velocità con cui ha fatto carriera, ed oggi, che di anni ne ha 43, è arrivato laddove nessuno riesce nemmeno in 40 anni di carriera! Avete capito? Questo regge i fili della comunicazione in Italia, paradossalmente, decide anche chi piace e chi non piace. Ma partiamo per gradi. Andrea Imperiali, è un ragazzo umile. Non si vanta della sua carriera, non si vanta dei suoi successi, ed è per questo che ha deciso di omettere alcune collaborazioni dal sito ufficiale della sua “azienda” che si occupa, indovinate un po'? Di Pubblicità a 360 gradi! Ecco cosa scrive nella pagina “Da dove veniamo” del suo sito:

"Dal 1988 al 1994 lavora come copywriter in diverse agenzie di pubblicità di Milano. Poi fino al 1996 si propone come libero professionista, collaborando con aziende e agenzie per la creazione di campagne e progetti di comunicazione. In questo periodo scrive Come entrare nel mondo della pubblicità” (Editore Franco Angeli), insegna copywriting all’Istituto Superiore di Comunicazione di Milano e collabora con riviste di settore. Nel 1997 apre Imperiali Comunicazione di cui è tuttora titolare e direttore creativo". 2

L’umiltà di Imperiali è tutta in queste righe: omette di aver lavorato con Mediaset per 10 anni (inizia a parlare della sua carriera a partire dal 1988, nel 1986 entra in Mediaset), omette di aver lavorato per Telecom Italia, insomma, omette il meglio del suo curriculum, non dice di essere il direttore dell’Auditel: eh sì! È proprio un ragazzo umile! Ma la domanda che tutti ci poniamo essenzialmente è una: cosa ha di speciale Andrea Imperiali? Guardando i suoi lavori, non c’è nulla di che, tutto ci riporta su una “normale e classica” azienda pubblicitaria, e francamente non immaginiamo perchè merita tanta attenzione. Ma ecco il genio!

Eh si! Andrea ha la sua specialità, il suo asso nella manica: ha agganci importanti nelle TV, nei giornali, è direttore dell’Auditel, Andrea sa come fottere le masse. Col governo Berlusconi, finalmente diventiamo un popolo libero! E quindi, anche i super eroi hanno piena libertà di uscire allo scoperto senza nulla temere: ed è cosi che si affaccia all’orizzonte un paladino, una “sentinella” colui il quale non ha viso e non ha nome, la “sentinella dell’informazione” - lui è ADAM KADMON!

Ecco il suo sito ufficiale: www.adamkadmon.it

Facendo un rapido giro, si scopre che il sito è di proprietà di un certo Mario D’Angelo. Cosa hanno in comune Andrea Imperiali e Mario D’Angelo? Mario D’Angelo, lavora presso la Imperiali Comunicazione sas, azienda del rampollo Andrea Imperiali. Come si può vedere qui egli è Account Manager & New Business Director presso Imperiali Comunicazione, si occupa di pianificazione strategica e gestione di squadre professionistiche, doppiaggio nella pubblicità.

Ma ritorniamo al nostro eroe, Adam, che nei suoi messaggi d’amore al mondo riesce a difendere persino il governo Berlusconi ed il suo operato (con quest’ultimo è in essere un decennale rapporto di amicizia), mandando messaggi subliminali nei suoi video-denuncia:

- In questo video ci dice che in seguito ad un virus X che infetta gli ortaggi e le verdure (chi non ricorda la notizia degli ortaggi e delle verdure infette, ne furono sequestrate a tonnellate) che proviene dall’Europa, e più precisamente dall’Ucraina (nemica giurata della Russia), il buon Putin (amico personale di Berlusconi) è stato l’unico ad aver buon senso, bloccando tutte le importazioni verso la Russia, facendolo apparire un governatore attento al benessere della sua popolazione, e rendendo come saggia l’amicizia di Berlusca e Putin.
- In questo video ci dice che la guerra in Afghanistan e la censura sono cosa buona e giusta, e parla chiaramente di Terroristi pronti a morire, e cose del genere, il tutto per gettare le masse in uno stato mentale di frustrazione e paura.
- In questo video utilizza le dichiarazioni di Tremonti, che prova a dare la colpa agli Illuminati della crisi globale, facendo uscire ancora una volta il governo Berlusconi, pulito, candido e senza macchia dinanzi alla crisi, voluta dai “potenti del mondo”. Chi altri se non uno che ha iniziato con lui, che nel corso degli anni ha potuto godere della sua fiducia e che è esperto in comunicazioni di massa? L’accordo prevede che in cambio di questi servigi, la Imperiali Comunicazione sas riesce ad inserire nei messaggi di Adam, anche espliciti riferimenti “inversi” a quasi tutti i partner nel proprio portfolio. Come potete vedere qui, ecco la lista dei principali partner commerciali di Andrea.

Eh si! Molte case farmaceutiche fanno cassa grazie ai continui riferimenti a virus, batteri, vaccini, e grazie ad una comunicazione violenta e che va a colpire e minare le sicurezze di chi guarda ad esempio questo video. Ecco le case farmaceutiche che sono affiliate alla Imperiali Comunicazione:

Carlo Erba OTC
Consulteam
Farmaceutici Dott. Ciccarelli
Garaventa Lift
Giuliani
Montefarmaco OTC
Pasquali Healthcare
Pfizer, Rottapharm
Saltrati
Syrio Pharma
Stannah Montascale


Tutte produttrici (guarda caso) di vaccini e medicinali che curano l’influenza e patologie simili. E’ chiaro che dopo questi servizi resi al governo e soprattutto a Mediaset, al buon Andrea veniva data anche la possibilità di collaborare con il Ministero degli Interni, indovinate un po', sempre nell’ambito della comunicazione. Ma questo non basta. Il ragazzo ha lavorato sodo, ed è giusto che gli venga dato il suo sudato compenso. In che modo? Con un bonifico direte voi! No signori, siamo fuori strada…

La Imperiali Comunicazione, risultò essere l’unico partner commerciale di una certa “Gandlaf Airlines” compagnia improbabile di Aereo-Taxi, nata poco prima della famosa “crisi globale”, e che fallì miseramente con un buco da 52 milioni di euro, cosi come cita questo articolo, in cui appunto non solo si parla della chiusura dell’azienda, ma dove si paventavano chiare allusioni a qualcosa di più complicato di un semplice fallimento. Si perchè anche se la Gandalf Airlines era fallita e tutto il cda risultò essere “non responsabile” del fallimento, ad eccezione di due poveri disgraziati, rei di aver sottratto 108mila euro e rotti dalle casse della Gandalf…

Il quotidiano locale diede grande risalto a quella nuova imprenditoria che con il business degli aerotaxi e il boom di borsa prometteva guadagni facili e sostanziosi. Da quei bei tempi andati, l’interesse dei cronisti si è affievolito, come per altri crack che hanno rovinato i cittadini cremonesi, più o meno dai tempi dell’OTC di Sgarlata. Una curiosità e uno spunto per una inchiesta giornalistica, di quelle toste, ma quanti soldi hanno perso i cremonesi grazie alle incursioni dei bancarottieri d’assalto in città, magari con la sponsorizzazione del fesso blasonato di turno?

Ed è qui che casca l’asino. Si perchè signori, è palese che il blasonato in questione sia Andrea Imperiale, cosi come è palese che i riferimenti all’Immobiliarizzazione di piazza stradivari, nonché i palesati investimenti sono oggi, alcuni dei partner commerciali della Imperiale Comunicazione sas.

Tra tutte spiccano:
Divani & Divani
Foppapedretti
Preis


Ma stando a quello che è l’andazzo della Imperiali Comunicazione sas, sicuramente mancheranno all'appello un numero imprecisato di aziende partner. Inoltre, tutti i video di Adam Kadmon, sono sotto copyright Mediaset, e vengono trasmessi solo da Mediaset video.


1
In definitiva Imperiali, ha messo su un fenomeno mediatico, con il solo scopo di inserire messaggi subliminali, facendo leva sui concetti che avrebbero catturato l’attenzione dei telespettatori. Ha letteralmente “fregato” un gran numero di persone che seguono “Adam Kamon”, ha creato quel tanto che basta di panico, per condurre nei suoi messaggi, deliberati attacchi subdoli e subliminali al nostro inconscio, spingendoci, tramite le tecniche di comunicazione, verso un determinato range di prodotti e servizi, nonché vera e propria propaganda subliminale ad appannaggio del governo Berlusconi. Si ma perchè lo ha fatto?

Semplicemente e diabolicamente, perchè oggi è in questo modo che si conducono le campagne pubblicitarie. Si studia un modello, si cerca di far leva su aspetti psicologici degli individui che agiscono nel subconscio, e una volta assodata la strategia ed il modus operandi, si cominciano a raccattare i vari brand commerciali che prendono parte a questo attacco mediatico. Come detto, nei limiti del possibile, vi abbiamo fornito prove inconfutabili sul fatto che ADAM KADMON è un prodotto a fini commerciali, è una truffa mediatica di proporzione nazionale. Adam, detto anche “la sentinella dell’informazione” altro non è che il pagliaccio delle multinazionali.

La censura conosce due forme estreme: la cancellazione di ogni contenuto sgradito al sistema; la pubblicazione di certi contenuti sgraditi al sistema, ma astutamente manipolati. Delle due forme, la seconda è più pericolosa.
Sono stati realizzati, a nome di Adam Kadmon, due filmati di obliqua disinformazione. Nel primo si descrivono le attività di aerosol clandestine come dovute a sonde (le sfere) che, stando a quanto dichiarato, creerebbero ologrammi con l’aspetto di aerei. Tuttavia gli aerei olografici, per quanto ci consta, non decollano né hanno incidenti. Non è forse un caso se questa stessa bislacca ipotesi è stata ventilata da Tom Bosco e dal suo mentore, Andrea Rampado di “Nexus”, rivista indipendente solo all’apparenza.

Nel video, in riferimento al “batterio killer” Escherichia coli, Adam Kadmon si spinge oltre, affermando, verso la fine del documento, che il microrganismo potrebbe essere stato creato in laboratorio dai cosiddetti jidahisti. Secondo lui, o secondo chi manovra Adam Kadmon, il microrganismo sarebbe stato diffuso dai terroristi musulmani per vendicare la morte di Osama Bin Laden (sic). L’autore deplora che il governo statunitense non abbia mantenuto il riserbo sull’uccisione di Bin Laden, esponendo così l’Occidente alla ritorsione di Al Qaeda.

A conferma delle nostre legittime perplessità, sollevate dagli exploits di Adam Kadmon (o da coloro che sono, magari, subentrati a lui), si aggiungono altri fattori importanti.

- Adam, o chi per lui, non ha accettato due commenti, anzi ha rimosso il primo, dopo una prima sua “improvvida” pubblicazione.

- “La sentinella dell’informazione” ora, quando inserisce i suoi interventi non scrive più, esprimendosi in prima persona singolare, ma con il “noi”: “Noi abbiamo…”, “Ci siamo…”, “Intendiamo ricordare…” etc.

Un commento che è stato censurato è il seguente:
“Sono allibito: che cosa c’entrano i cosiddetti “terroristi islamici” con il batterio killer? Solo nei laboratori militari di Stati Uniti, Russia, Canada, Cina etc. hanno il know how, le risorse e le tecnologie per creare batteri modificati geneticamente”.

Le ipotesi quindi sono due.

1) Adam Kadmon ha pazientemente tessuto la sua tela per acquisire via via visibilità e credito, per poi iniziare a disinformare, intrecciando mezze verità a menzogne ufficiali. 2) Adam Kadmon è stato sostituito.

Propendiamo per la prima ipotesi.

La parabola di Adam Kadmon è molto istruttiva: da voce fuori dal coro a falso divulgatore di segreti. Il tutto è avvenuto sotto l’egida di una rete televisiva appartenente al sistema, che nelle puntate di “Mistero” (si pensi all’imbiguo servizio sul Morbo di Morgellons), aveva manifestato chiari segnali di deriva. Adam, subìto un processo di sblendorizzazione, è ora adatto ad ingrossare la legione degli agenti di controllo.

Mercoledì 6 marzo 2013 alle 21.10 su Italia 1 appuntamento con l’ottava puntata “Mistero”, il programma con Daniele Bossari, Jane Alexander, Lucilla Agosti, Marco Berry, Andrea Pinketts, Nicole Pelizzari e Rachele Restivo. Il programma di Italia 1 si è occupato anche delle scie chimiche e della teoria del complotto sulla loro formazione, ad inizio puntata con un video di Adam Kadmon, in cui ammette l'esistenza di irrorazioni in tutto il globo atte ad evitare il surriscaldamento globale! Quella del riscaldamento globale è una teoria che è stata ampiamente smentita, ma come dice il disinformatore, prendete tutto come una favoletta, questo è realmente Mistero... Un abbraccio ...di ipocrisia!
Fonte http://freeondarevolution.blogspot.it/2013/03/il-mistero-del-programma-mistero.html


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license