Il Satellite Black Knight è una sonda aliena

homepage

14 Febbraio, 2016 | Categoria: Ufologia | Commenti


Black-night

La verità dietro il satellite Black Knight è molto più misterioso di quanto si possa mai immaginare. Molti ritengono che l’oggetto anomalo, sia bloccato in orbita polare intorno al nostro pianeta e che lo stesso Cavaliere Nero, sia un satellite extraterrestre, inviato sulla Terra per monitorare l’umanità.

Il satellite misterioso Black Knight è stato oggetto di dibattito per anni. Molti credono che l’oggetto anomalo, sia bloccato in orbita polare attorno al nostro pianeta, mentre altri, i più scettici, dicono che in realtà sia solo un detrito spaziale. Esperti, ricercatori di UFO,  ritengono che questo enigmatico ‘satellite artificiale’ è infatti un satellite extraterrestre, mandato sulla Terra per monitorare l’umanità. 

Secondo gli ufologi, la parte che colpisce di più del misterioso Black Knight è il fatto che è bloccato in orbita polare attorno alla Terra. Le Orbite polari sono spesso utilizzate per mappare e osservare la Terra, catturando immagini delle condizioni vitali del pianeta, scansionandolo col passare del tempo. Quindi non sarebbe altro che una sonda di ricognizione. Questo metterebbe  il Cavaliere Nero  nella categoria dei satelliti di osservazione.

Le agenzie di monitoraggio di tutto il mondo hanno riportato di aver captato segnali radio dall’oggetto anomalo per oltre 50 anni. Il satellite Black Knight ha catturato l’interesse di numerosi governi di tutto il mondo, tra cui il governo degli Stati Uniti, la Russia e la Cina e ci sono anche voci che il grande Nikola Tesla è stato uno dei primi ad intercettare i segnali provenienti da questo satellite “Alieno”. Non è un caso, se torniamo indietro nel tempo, quando troviamo nel lontano 1930 segnalazioni fatte da alcuni astronomi  internazionali,  che hanno segnalato la presenza di misteriosi segnali radio che presumibilmente provengono dal “Black Knight”.

Ma se l’oggetto misterioso era in realtà solo un frammento di spazzatura spaziale … perché la NASA, il Pnetagono hanno dato molta importanza al Black Knight nel passato? I due quotidiani  St. Louis Post  e il The  San Francisco Examiner  hanno scritto qualcosa sul misterioso “Satellite ” il  14 Maggio 1954.

Ancora più misteriosamente, la Gruman Aircraft Corporation ha mostrato interesse per il presunto satellite alieno. Il 3 settembre 1960, sette mesi dopo che il satellite è stato rilevato dai radar, una telecamera di monitoraggio situata presso lo stabilimento della Grumman a Long Island,  ha catturato una fotografia del Cavaliere Nero. A quel punto, le persone in tutto il mondo hanno iniziato ad identificare l’oggetto nel cielo, che potrebbe essere visto come una luce rossa che si muove ad una velocità superiore rispetto ad altri satelliti, in un’orbita  che va da est verso ovest.

Lo stesso anno, il 1960,  il Cavaliere Nero  si trovava ancora una volta in orbita polare. Astronomi e scienziati hanno calcolato il peso dell’oggetto, che può essere più di 10 tonnellate, il che indicherebbe che il Black Knight, nel momento in cui è stato monitorato era (forse lo è tuttora) il satellite artificiale in orbita più pesante del nostro pianeta.

Tre anni dopo il primo avvistamento del Cavaliere Nero, ovvero il 15 maggio 1963,  avvenne il lancio del primo volo nello spazio e a bordo (della Mercury-Atlas 9) vi era il pilota-astronauta Gordon Cooper.

Lo stesso Gordon durante quel volo nello spazio, riferì di aver visto un misterioso UFO, più esattamente un oggetto incandescente di colore verde davanti alla sua capsula, in lontananza e si muoveva verso il suo veicolo spaziale. La stazione di monitoraggio di Muchea, in Australia, aveva riferito che l’oggetto avvistato da Cooper era reale e i radar ne avevano rilevato la presenza nello spazio. L’oggetto viaggiava non a caso.. da est a ovest.

Alcuni esperti di Ufo suggeriscono che si tratta di un satellite alieno in orbita polare attorno alla Terra, e che questo satellite potrebbe portare un messaggioo extraterrestre provieniente dal sistema stellare di Izar. Questo satellite o sonda aliena, è stato immesso nell’orbita polare per monitorare la Terra circa 13.000 anni fa.

Ci sono numerosi enigmi che circondano il Cavaliere Nero. Oggi, non possiamo sapere con certezza se siamo di fronte a un detrito spaziale o qualcosa che ha avuto origine da una civiltà extraterrestre, fatto sta che la NASA ha pubblicato le fotografie del Black Knight scattate dallo Space SHUTTLE, missione STS 88. 

Se ancora non è possibile decidere se il Cavaliere Nero sia un satellite reale o no, consiglio a tutti di dare un’occhiata a questo video (sotto) registrato dalla Stazione Spaziale in cui è visibile la navicella Progress M-27M / 59P Russa che sta attrccando alla ISS. Secondo i rapporti ufficiali, il video mostra il misterioso satellite Black Knight vicino alla Stazione Spaziale Internazionale.

I credenti e scettici continueranno il loro dibattito in merito a questa faccenda, ma la verità dietro il Black Knight, tuttavia, rimane ad oggi un mistero.

fonte

Guardate le immagini ufficiali della NASA riguardo il “Black Knight” visitando questi link:

http://eol.jsc.nasa.gov/scripts/sseop/photo.pl?mission=STS088&roll=724&frame=65 
http://eol.jsc.nasa.gov/scripts/sseop/photo.pl?mission=STS088&roll=724&frame=66 
http://eol.jsc.nasa.gov/scripts/sseop/photo.pl?mission=STS088&roll=724&frame=68 
http://eol.jsc.nasa.gov/scripts/sseop/photo.pl?mission=STS088&roll=724&frame=69 
http://eol.jsc.nasa.gov/scripts/sseop/photo.pl?mission=STS088&roll=724&frame=70

homepage