Home

Il KGB e il corpo mummificato dell' Alieno

 
20 Aprile, 2016 | Categoria : Ufologia | Commenti
homepage

alien-kgb

Nel 1961, il KGB lanciò il progetto ISIS, un programma top-secret indirizzato ad ottenere tecnologia aliena. Esso culminò con la scoperta di un corpo mummificato risalente a 13.000 anni, all'interno di una tomba nella Piana di Giza in Egitto.
Nei primi anni della Guerra Fredda, funzionari militari russi temevano gli Stati Uniti avessero guadagnato un vantaggio tattico tramite reverse-engineering tecnologia aliena, presumibilmente attraverso lo studio degli UFO come quello che si schiantò vicino a Roswell. Determinati ad ottenere la stessa la tecnologia avanzata , i russi utilizzarono i loro servizi di intelligence per individuare i diversi luoghi in cui trovare manufatti extraterrestri.


Uno di questi luoghi è stata una tomba antica che si trova nella Piana di Giza in Egitto. Hanno basato la loro ricerca su una vecchia leggenda della tomba del Dio visitatore.
Come dice la storia, due beduini inciamparono accidentalmente sull' antico luogo di riposo di un visitatore alieno. Subito dopo l'ingresso della tomba, i due uomini si ammalarono e furono ricoverati. Prima di soccombere alla malattia misteriosa, furono in grado di fornire dettagli su dove si trovasse la tomba.
Le autorità egiziane scambiarono queste informazioni con i loro alleati russi, che volevano raggiungere la tomba del Dio visitatore prima che la CIA lo avrebbe scoperto. Di conseguenza, rapidamente organizzarono una spedizione del progetto ISIS. Un gruppo di egittologi sovietici, scienziati e personale militare furono assistiti dai loro omologhi egiziani per localizzare la tomba. Questa informazione è stata verificata dallo scienziato russo Viktor Ivanvich, che ha avuto accesso a documenti classificati KGB:
Non vi è dubbio che un piccolo gruppo di scienziati russi con esperti militari hanno scoperto una tomba in Egitto nel 1961. Ma nei documenti non è mai stato rivelato esattamente ciò che è stato trovato all'interno del sarcofago. Solo fonti dei più alti ranghi del KGB sanno che fu trovato i resti di una creatura aliena morta presumibilmente in Egitto 10.000 anni prima di Cristo. "
La spedizione russo-egiziano riuscì a scoprire la tomba e numerosi manufatti come è stato riferito. Secondo un rapporto di un alto ufficiale del KGB, 15 scatole di manufatti furono prelevati dalla tomba del Dio visitatore.
Iscrizioni geroglifiche sono state copiate e tradotte. Tra le iscrizioni vi era una profezia che prediceva il ritorno di un dio alieno alato. Il rapporto cita anche la presenza di una barriera protettiva:
"Durante l'ispezione delle pareti fu notato una strana forza repulsiva che usciva dalle pareti senza alcuna spiegazione scientifica. "

Fonte

http://www.filosofiaelogos.it

 

homepage

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under theGNU/GPL license