I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Gli antichi Egizi commerciavano nicotina e cocaina con il Nuovo Mondo

   
24 Novembre, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

egyprt-cocaine

Da tempo è stato detto che Cristoforo Colombo non fu il primo straniero a mettere piede nelle Americhe che ha raggiunto lì nel 1492 . Tra le teorie formulate è che i Vichinghi , cinesi , greci , e gli italiani possono avere tutte raggiunto il Nuovo Mondo prima di Colombo . Ora nuove prove suggeriscono che gli antichi egizi erano stati nelle Americhe già nel 1.000 aC , e per una ragione sorprendente .

Scienziato tedesco Dr Svetla Balabanova stava studiando i resti mummificati di Lady Henut Taui , un membro della classe dirigente , quando ha fatto una scoperta sorprendente - la mummia conteneva tracce di nicotina e cocaina . Incredulità nelle risultanze che hanno portato a ipotesi alternative , ad esempio, che le prove sono state contaminate o le mummie erano falsi , ma queste idee sono state smentite e la mummia ed i risultati dei test sono stati trovati per essere autentica .

I risultati sono stati particolarmente sorprendente se si considera che il tabacco e coca piante , che sono stati trovati solo nelle Americhe , al momento , non sono stati esportati all'estero fino all'epoca vittoriana nel 19 ° secolo . Potrebbe essere che gli antichi egizi avevano fatto tutta la strada in America 3.000 anni fa ?

Un certo numero di scoperte archeologiche certamente hanno suggerito che gli Egizi erano maestri dei mari . Intorno al 1477 aC , la regina Hatshepsut ha finanziato una misteriosa spedizione all'estero per la Terra di Punt , che è raffigurato in un rilievo a Deir el- Bahri ( nella moderna Luxor) . Essa mostra cinque navi , ciascuna lunga circa 70 metri , che trasporta 210 uomini e caricato con oro , gli alberi e gli animali esotici che si trovano solo lungo le coste dell'Africa e della penisola arabica , indicando che gli egiziani erano in grado di intraprendere abbastanza grande scala oceanica viaggi .

Poi , nel 2011 , una serie di notevoli scoperte su un tratto di costa del Mar Rosso ha dimostrato abilità marinare del egiziane. Gli archeologi che scavavano una laguna secca - up , noto come Mersa Gawasis , portato alla luce tracce di un antico porto che, una volta lanciato i primi viaggi come Hatshepsut del sul mare aperto . All'interno di una serie di grotte artificiali hanno trovato legname , rigging , ancore di pietra calcarea , remi sterzo , stuoie di canne , tavole di cedro , ei resti delle più antiche navi marittime mai scoperti , che offre una prova difficile di radici nautiche degli egiziani .

Ulteriori prove di un viaggio in Egitto verso le Americhe deriva da una scoperta interessante , ma non verificati nella regione di marmo del Grand Canyon . Secondo l' Arizona Gazette , il 5 aprile 1909, due esploratori Smithsonian finanziati trovato una varietà di manufatti egiziano -like , tra cui compresse con geroglifici all'interno di grotte. Tuttavia, lo Smithsonian Institute ha nessun record corrente del ritrovamento . Una tale scoperta avrebbe offerto prove concrete di un viaggio in Egitto Americas ma forse è semplicemente troppo scomodo per riscrivere i libri di storia e di alterare le tradizioni di lunga data , come le celebrazioni del Columbus Day .
http://www.ancient-origins.net/news-history-archaeology/did-ancient-egyptians-trade-nicotine-and-cocaine-new-world-001025#.UoRkHWMdRoQ.facebook

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license