Ecco le 9 Regole per essere UMANI secondo il Sanscrito Antico!

07 Maggio, 2017 |Tag: Esopolitica | from Author

È una delle più antiche lingue antiche di migliaia di anni fa

Il sanscrito è considerato come l'antica lingua dell'induismo, utilizzato in modo diverso per comunicare e dialogare con gli antichi divini celesti indù. Questo grafico descrive le nove regole per essere umano, come tramandato dall'antico sanscrito.
Secondo Ancient.eu, il nome o meglio il termine "sanscrito" deriva da due tra la congiunzione del prefisso «Sam» che significa «samyak» che indica «interamente» e «crit» che indica «fatto», che tradotto Trasmette un significato perfettamente o interamente fatto. Il sanscrito è un dialetto standardizzato del vecchio indo-ariano, che ha origine nel II millennio aEV come sanscrito vedico e traccia il suo antenato linguistico indietro a Proto-Indo-iraniano e Proto-Indoeuropeo ed è stato utilizzato principalmente da culture antiche che abitano nelle antiche e Medievali città dell'Asia meridionale.
Per quasi 2000 anni, il sanscrito era la lingua di un ordine culturale che esercitava influenza in Asia meridionale, Asia centrale, Sud-Est asiatico e, in una certa misura, Asia orientale.
È una delle più antiche lingue antiche di migliaia di anni fa.
Il sanscrito è oggi una delle 22 lingue elencate nell'ottava pianificazione della Costituzione dell'India, che impone al governo indiano di sviluppare la lingua. Continua ad essere ampiamente usata come linguaggio cerimoniale nei riti religiosi indù e nella pratica buddista sotto forma di inni e canti. Il sanscrito è anche una lingua ufficiale dello stato di Uttarakhand, uno stato nella parte settentrionale dell'India.
È interessante notare che, pur facendo ciò che tutti facciamo o meglio navigare sul web, ho incontrato un grafico curioso che afferma di descrivere le regole per essere umane, come tramandato dalla lingua antica sanscrita.
Possiamo riassumere le regole a 9 deve-sanno:
1. Riceverai un corpo.
2. Imparerai le lezioni.
3. Non ci sono errori, solo lezioni.
4. Una lezione viene ripetuta finché non viene appresa.
5. Le lezioni di apprendimento non terminano.
6. "Ci" non è migliore di "Qui".
7. Altri sono solo specchi di te.
8. Quello che fai della tua vita è a voi.
9. Le risposte sono dentro di te.
Ebbene, secondo il grafico che era stato presunto composto di antico sanscrito:
1. RICEVENDO UN CORPO.
Potresti piacermi o odiarlo, ma questa sarà la tua per l'intero periodo.
2. VEDI LE LEZIONI.
Sei iscritto ad una scuola informale a tempo pieno chiamata vita. Ogni giorno in questa scuola avrai l'opportunità di imparare le lezioni. Potreste piacere le lezioni o pensarle irrilevanti e stupide.
3. NON SONO MISURE, SOLTANTO LEZIONI.
La crescita è un processo di prova ed errore, sperimentazione. Gli esperimenti "falliti" sono quanto parte del processo come l'esperimento che in ultima analisi funziona.
4. Una lezione viene ripetuta finché non si apprende.
Una lezione sarà presentata in varie forme fino a quando non l'hai imparata. Poi si può andare alla lezione successiva.
5. LELEZIONI D'IMPIEGO NON SI FINE.
Non esiste alcuna parte della vita che non contiene le sue lezioni. Se siete vivi, ci sono lezioni da imparare.
6. "NON È PIÙ" QUI ".
Quando il tuo "ci" è diventato "qui", si otterrà semplicemente un altro "lì" che ancora, sembra meglio di "qui".
7. ALTRE SONO SPECCHIO DI TE.
Non puoi amare o odiare qualcosa di un'altra persona a meno che non ti rifletta qualcosa che amate o odiate di te stesso.
8. COSA FACCIAMO DELLA VOSTRA VITA È SOPRA A VOI.
Hai tutti gli strumenti e le risorse necessari; Quello che fai con loro è a te. La scelta è tua.
9. LE RISPOSTE SONO INSIEME.
Le risposte alle domande della vita si trovano dentro di te. Tutto quello che devi fare è guardare, ascoltare e fiducia.
Ebbene, è stato proprio questo passato dall'antico sanscrito? Ebbene, il tavolo - che originariamente apparve sul illuzone.net è ricavato dal Dr. Chérie Carter-Scott MCC.

English Version


Here are the 9 RULES for being HUMAN passed down from Ancient Sanskrit


Sanskrit is regarded as the ancient language of Hinduism, used in different means in order to communicate and dialogue with the ancient Hindu Celestial Gods. This chart details the NINE rules for being a human, as passed down by Ancient Sanskrit.
According to Ancient.eu, the name or better said the term ‘Sanskrit’ is derived from two the conjoining of the prefix ‘Sam’ meaning ‘samyak’ which indicates ‘entirely’, and ‘krit’ that indicates ‘done’, which translated conveys a meaning of perfectly or entirely done. Sanskrit is a standardized dialect of Old Indo-Aryan, having originated in the 2nd millennium BCE as Vedic Sanskrit and tracing its linguistic ancestry back to Proto-Indo-Iranian and Proto-Indo-European, and was primarily used by ancient cultures inhabiting ancient and medieval South Asia.
For nearly 2000 years, Sanskrit was the language of a cultural order that exerted influence across South Asia, Inner Asia, Southeast Asia, and to a certain extent East Asia.
It is one of the most important ancient languages thousands of years ago.
Sanskrit is today one of the 22 languages listed in the Eighth Schedule of the Constitution of India, which mandates the Indian government to develop the language. It continues to be widely used as a ceremonial language in Hindu religious rituals and Buddhist practice in the form of hymns and chants. Sanskrit is also an official language of the state of Uttarakhand— a state in the northern part of India.
Interestingly, while doing what we all do best—surfing the web—I’ve come across a curious chart which claims to describe the Rules for Being Human, as handed down from the Ancient Sanskrit Language.
We can summarize the rules to 9 must-knows:
You will receive a body.
You will learn lessons.
There are no mistakes, only lessons.
A lesson is repeated until it is learned.
Learning lessons does not end.
“There” is no better than “Here”.
Others are merely mirrors of you.
What you make of your life is up to you.
The answers lie inside you.
Well, according to the chart which was allegedly composed of Ancient Sanskrit:
YOU WILL RECEIVE A BODY.
You may like it or hate it, but it will be yours for the entire period this time around.
YOU WILL LEARN LESSONS.
You are enrolled in a full-time, informal school called life. Each day in this school you will have the opportunity to learn lessons. You may like the lessons or think them irrelevant and stupid.
THERE ARE NO MISTAKES, ONLY LESSONS.
Growth is a process of trial and error, experimentation. The “failed” experiments are as much a part of the process as the experiment that ultimately “works”.
A LESSON IS REPEATED UNTIL IT IS LEARNED.
A lesson will be presented to you in various forms until you have learned it. Then you can go on to the next lesson.
LEARNING LESSONS DOES NOT END.
There is no part of life that does not contain its lessons. If you are alive, there are lessons to be learned.
“THERE” IS NO BETTER THAN “HERE”.
When your “there” has become a “here”, you will simply obtain another “there” that again, looks better than “here”.
OTHERS ARE MERELY MIRRORS OF YOU.
You cannot love or hate something about another person unless it reflects to you something you love or hate about yourself.
WHAT YOU MAKE OF YOUR LIFE IS UP TO YOU.
You have all the tools and resources you need; what you do with them is up to you. The choice is yours.
THE ANSWERS LIE INSIDE YOU.
The answers to life’s questions lie inside you. All you need to do is look, listen and trust.
Ok so, was this really passed down from ancient Sanskrit? Well, the table–which originally appeared on illuzone.net is sourced back to Dr. Chérie Carter-Scott MCC.

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte