Costruisce una pista per atterraggio UFO in Argentina dopo il "contatto alieno"!

28 Agosto, 2018 |Tag: Ufologia | from Author

Image Credit: Nora Aliessi

La misteriosa pista di atterraggio fu costruita vicino alla città di Cachi


Un uomo dalla Svizzera ha costruito una pista di atterraggio UFO dopo aver ricevuto "ordini" da parte di Alieni durante un avvistamento UFO nell'area.

La misteriosa pista di atterraggio fu costruita vicino alla città di Cachi, nella provincia di Salta, in Argentina.

Situato appena a nord delle valli del Calchaquíes e ai piedi del Nevado, i suoi 2.000 abitanti vivono circondati da una bellezza naturale senza precedenti.

Abituati a ricevere turisti da tutto il mondo, qualche anno fa notarono uno strano uomo con un atteggiamento venerabile, vestito di nero con gli stivali texani che passeggiavano per le sue pittoresche strade.

Quello era un uomo di nome Werner Jaisli, che aveva attraversato il mondo dopo aver sentito voci di esseri non della Terra, che gli avevano detto, telepaticamente, di viaggiare sulle colline di Salta, in Argentina.
"Se lo costruisci, noi verremo lì" gli dissero telepaticamente gli esseri.
Successivamente, Werner ha trascorso diversi anni (dal 2008 al 2012) a costruire il padiglione UFO, a soli 4 chilometri dalla città.

Il punto in cui gli alieni dovrebbero atterrare si trova in una piccola valle.

Il progetto del presunto sito di atterraggio UFO segue la progettazione di una massiccia stella bianca che presenta 36 punti e misura 48 metri di diametro; al centro, c'è un'altra piccola stella con 12 punti.
"È così che mi hanno detto di farlo, e l'ho fatto", ha detto l'autore di questa strana base destinata a guidare gli abitanti di altri mondi al loro arrivo.

Ma perché costruire un punto di atterraggio sugli UFO in un posto molto isolato? La Warner ha parlato ai giornali argentini e ha spiegato:

"Ero lì, a Fuerte Alto con il mio vicino Luis. Era la mezzanotte del 24 novembre 2008. Una festa si svolgeva nel complesso sportivo. All'improvviso tutto è stato silenzioso e l'alimentazione è stata interrotta. Era buio totale. "È una notte di UFO", dissi a Luis. E la frase non è finita quando due oggetti luminosi sono avanzati a circa 200 metri sopra il fiume Calchaquí ", spiega Werner.

"Erano all'altezza dei miei occhi, dalla mia posizione. Erano solidi, circolari e sembravano metallo brunito. Non so perché, ma mentalmente ho chiesto loro di avvicinarsi. E lo hanno fatto! Si sono appollaiati a circa 100 metri sopra le nostre teste e hanno proiettato su di noi un raggio di luce potente. La cosa divertente è che questo straordinario splendore non ha influenzato la nostra visione. In quel momento qualcosa ha cominciato a passare per il mio cervello: era un ordine. Mi hanno chiesto telepaticamente di costruire una piattaforma di atterraggio. "

Alla fine, a 157 chilometri dal capoluogo di provincia, lo svizzero costruì la prima piattaforma di atterraggio UFO del paese con la speranza che gli esseri che lo avevano contattato telepaticamente tornassero e facessero parte del suolo della Salta.

Alla fine, Werner è scomparso da Cachi, poiché la gente ha smesso di vedere le strade.

Diverse teorie sono state inventate dalla gente del posto e alcuni dicono addirittura che è stato rapito dagli alieni. Altri suggeriscono che era solo stanco della vita che stava vivendo e tornò in Svizzera.

Dalla scomparsa di Werners, la piattaforma di atterraggio intergalattico passò nelle mani del Comune di Cachi, che la promuove come attrazione turistica.

https://www.filosofiaelogos.it

Fonte