I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Cooperazione USA-Russia sulle minacce provenienti dallo spazio

   
18 Ottobre, 2013 | Category : Ufologia | Author: Fonte | Commenti  

Asteroidi

La possibilità di cooperazione tra le due superpotenze per creare un sistema di difesa nucleare comune contro le minacce provenienti dallo spazio, come gli asteroidi e comete, potrebbe diventare una realtà. Secondo l’Agenzia di stampa russa Ria Novosti, scienziati americani vogliono lavorare con i colleghi russi per sviluppare un sistema di difesa nucleare contro le minacce spaziali. “Negli ultimi anni, si sostiene che l’uso di armi nucleari contro le minacce provenienti dallo spazio, sta guadagnando terreno” – cosi si è scritto in un documento della CPI (Center for Public Integrity) un organismo istituzionale no-profit istituzione.“La NASA sta spendendo centinaia di migliaia di dollari ogni anno, in studi e progetti che vedono appunto l’utilizzo delle armi nucleari come scudo di difesa spaziale insieme alla Russia”, ha detto un corrispondente della CPI.

 

“Inoltre, i produttori di armi in entrambi i paesi vedono la minaccia degli asteroidi come la ragione per la costruzione di missili che possano ospitare grandi testate nucleari, il cui valore è in costante diminuzione in termini del loro utilizzo sulla Terra”, quindi il problema delle minacce nucleari tra super potenze sta per essere sostituito da quello della minaccia spaziale. In un contratto di cooperazione di 47 pagine firmato tra Stati Uniti e Russia a Vienna nel settembre scorso, vengono elencati diversi settori di cooperazione tra i due paesi in materia di energia nucleare e di cooperazione per la sicurezza. Un successivo comunicato stampa del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha aggiunto la dicitura “Protezione contro gli Asteroidi“. Nello stesso documento, ha aggiunto che la NASA ha speso 878 mila dollari negli ultimi due anni per gli studi che vedono scenari ipotetici per deviare dal loro percorso, sia asteroidi che comete dalla rotta di collisione con la Terra.

Tuttavia, le note della CPI mettono in rilievo il fatto che la creazione di un tale sistema di difesa,  va in contrasto con gli accordi sottoscritti nel 1967, dove si vieta l’impiego di armi nucleari nello spazio, trattato che è stato firmato da 129 paesi.  Il Rappresentante del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti, quando gli viene chiesto di questo problema relativo al trattato del 1967, viene risposto: “al momento stiamo saltando l’accordo, in quanto vi è una priorità a rivedere i programmi di difesa spaziale che verranno presto rettificati, migliorati e avallati.” Allora è evidente che il problema è un qualcosa di grosso che si sta avvicinando e non a caso gli imaptti meteoritici stanno aumentando in modo incredibile e le comete che vengono avvistate nel nostro sistema solare iniziano ad essere troppe. 

 

 

Fonte http://www.segnidalcielo.it/2013/10/18/cooperazione-usa-russia-sulle-minacce-provenienti-dallo-spazio/#respond

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license