I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Campania allarme USA: terra ed acqua sono gravemente inquinate

   
15 Novembre, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

Rifiuti

15 novembre 2013 - In uno studio commissionato per verificare la qualità dell’ambiente, la Naval Support Activity Naples riporta dati choc sui livelli di inquinamento tra il napoletano e il casertano
È letteralmente agghiacciante quanto riportato da uno studio condotto dalla marina militare statunitense per verificare la qualità dell’ambiente in Campania. Colibatteri fecali, veleni di ogni tipo, percentuali a rischio. Insomma, lo scenario sembra realmente apocalittico. Da una lunga e accurata analisi degli acquedotti - ne sono stati analizzati quattordici in tutta la
Campania, tutti selezionati dalla Protezione Civile e dal personale dei laboratori Arin – è venuto fuori che, per quanto riguarda l’acqua non trattata e non filtrata all'interno degli acquedotti (dunque quella “sorgiva”), la concentrazione di arsenico riscontrata in 9 delle 14 condutture è superiore al livello massimo di contaminazione. In due distinti casi è stata riscontrata nell’acqua la presenza di batteri coliformi fecali; in quattro casi sono stati trovati coliformi totali. Nei campioni d’acqua di tutte le 9 aree sono state riscontrate quantità di arsenico, tetracloretano, nitrati. Le zone in cui l’acqua sarebbe più contaminata (con tetracloretano) sono quelle di Casal di Principe e di Villa Literno. Il tetracloretano è noto anche come tetracloruro di acetilene. È un liquido incolore di odore soffocante. Nonostante la tossicità relativamente elevata, è largamente impiegato come solvente industriale e nella preparazione di vernici e lacche, pellicole fotografiche e insetticidi. Inoltre, da un’accurata analisi dei gas nel suolo, sono state riscontrate sostanze come benezene, cloroformio ed etilbenzene.

IL MAGGIOR LIVELLO DI CONTAMINAZIONE PER ARSENICO SI TROVA TRA QUARTO E IL LAGO PATRIA

Secondo quanto riportato nel documento della Naval Support Activity Naples del giugno 2010, il livello di contaminazione più alto di arsenico è stato rilevato nelle aree uno e cinque, cioè nella zona intorno al sito di Carney Park (Quarto, Napoli) e a quello del Lago Patria. Questo è stato il responso inequivocabile della Tetra Tech, azienda leader nei servizi di consulenza ambientale e di analisi sulla contaminazione delle acque che ha effettuato i rilievi e le analisi. Una analisi dal punto di vista biologico dell’area che va dai Campi Flegrei e al casertano, le stesse nel quale gli americani abitano da anni. I militari erano interessati a comprendere i potenziali rischi derivanti dall’”inquinamento storico della regione Campania”. Rispetto al documento già redatto nel 2008, in questo più recente c'è un "focus" su 9 aree distinte, che vanno da Capodichino a Casal di Principe, nelle quali vi sono quasi 120 residenze Usa.

http://www.italia24ore.it/201311141173/campania/campania-allarme-usa-terra-e-acqua-sono-gravemente-inquinate.html

 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license