Home

C'è una civiltà umanoide sotto la superficie della Terra?

 
24 Aprile, 2016 | Categoria : Ufologia | Commenti
homepage

sottoterra

Come la scienza e la fantascienza si uniscono, si comincia a decifrare i misteri antichi dell'esperienza umana. Se esistono delle entità sotto la superficie del nostro pianeta, non avrebbero motivo di vivere nella roccia vulcanica, ma in astronavi avanzate destinate a generare habitat essenziali idonie alla vita. Sono le placca tettonica che si spostano in un modo naturale o sono loro la causa di tutto questo?

Le teorie sulla Terra Cava di solito includono al centro della terra un sole centrale, gli umanoidi, e leggendarie città sotterranee e civiltà che alcune persone con una mentalità aperta credono che la scienza potrebbero essere collegate alla pseudoscienza, ma solo se venissero scoperte le prove fisiche. Nei tempi antichi, questa idea di regni sotterranei sembrava discutibile, ed è stato collegato con l'immagine di "luoghi", come il l' Inferno Cristiano, Ade greco, la Sheol ebraico o la convinzione dei nordici di Svartalfheim.

Tuttavia, in tempi moderni, entrambi i lati delle regioni artiche e antartiche si fondono a un ritmo accelerato, la verità dietro questo enigma e le sue connessioni allegoriche ad altri miti genesi o creazione la storia del cammino dell'umanità sul pianeta Terra potrebbe presto essere rivelata.
Edward Snowden, ha riferito sui fatti noti ad essa


Secondo la teoria della Terra Cava, il nostro pianeta anche se non completamente vuoto comunque contiene uno spazio interno di massa. Ci sono presumibilmente razze che vivono nelle città sotterranee sotto il pianeta Terra. Molto spesso, questi abitanti del sottosuolo sono tecnologicamente più avanzati di noi esseri umani che siamo sulla superficie. Alcuni pensano che gli UFO non vengono da altri pianeti, ma sono fabbricati da esseri alieni dall'interno del nostro pianeta.

Nel corso del tempo, alcune persone hanno affermato che hanno avuto incontri con questi esseri misteriosi , alcuni hanno scritto anche i rapporti dettagliati nelle riunioni o anche libri per quanto riguarda il modo in cui sono stati accolti e insegnati.

Una interessante descrizione di un tale incontro viene da John Cleves Symmes Jr, un ufficiale americano, commerciante e docente che ha introdotto il concetto di aperture al mondo interiore dei poli. Egli ha dichiarato che: La Terra è cava ed è abitabile all'interno; essa contiene una serie di solide sfere concentriche, uno dentro l'altro, e che è aperta ai poli a 12 o 16 gradi; Ho promesso la mia vita a sostegno di questa verità, e io sono pronto a esplorare il vuoto, se il mondo sosterrà e mi aiutare nell'impresa. "
La teoria della terra cava di Symmes 'ha descritto il mondo come composto da cinque sfere concentriche, con la nostra terra esterna e atmosfera interna. Vide la crosta terrestre come circa 1000 miglia di spessore, avente una apertura artica di circa 4000 miglia di larghezza, e un'apertura antartica che misura circa 6000 miglia di larghezza.

Egli ha riferito di essere riuscito a entrare in questo regno sotterraneo per la curvatura del bordo delle aperture polari che erano abbastanza grandi dove è possibile entrare nella Terra Interna senza essere a conoscenza del passaggio. Ha dichiarato che a causa della forza centrifuga della rotazione terrestre, il pianeta sarebbe schiacciato ai poli, e quindi si ha un ampio passaggio nella terra interna.

Symmes inoltre ha affermato che questa superficie interna delle sfere concentriche della Terra Cava sarebbe stata illuminata da luce solare riflessa dalla superficie esterna della sfera successiva e sarebbe vivibile, essendo una "terra calda e ricca, fornito con verdure Thrifty e animali, se non gli uomini. "

Ha infine concluso che la Terra, così come ogni corpo orbitante celeste che esiste nell'universo, visibile o invisibile, dalla più piccola alla più grande, sono tutte stabilite, in più o misura minore, in una raccolta di sfere.
Symmes anche se era un buon docente si sentiva a disagio a raccontare al pubblico queste sue esperienze. Eppure, ha iniziato a fare discepoli e presto le sue idee hanno cominciato a prendere forma nella mente della gente.

Il libro Symzonia apparso nel 1820 è stato spesso associato con lui. Esso descrive il viaggio del capitano Seaborn dal 1817 che partì per il Polo Sud, al fine di dimostrare la teoria di un mondo interno, pubblicato dal capitano John Cleve Symmes. Per paura del comportamento del suo equipaggio, egli non li informa pienamente del suo desiderio, ma gli fa credere piuttosto che si trattava di un viaggio commerciale nei mari del sud. L'equipaggio scopri il continente interno, che prende il nome di Symzonia in onore di Symmes.

Il nuovo mondo sembra essere di un giardino paradisiaco, composto da: [...] dolci colline all'interno di una riva inclinata, coperta di vegetazione, scacchi con boschetti di alberi e arbusti, costellato di numerosi edifici bianchi e animati con gruppi di uomini e bestiame, tutti in piedi in rilievo vicino ai piedi di una montagna alta, che a distanza ha fatto la sua maestosa testa sopra le nuvole. "

Gli interni sono descritti come una razza pacifica, il loro potere viene emana dai loro occhi. Erano guidati da un "Best Man" e un Consiglio dei Cento, eletto per il loro merito modesto ed esemplare. La caratteristica fondamentale dei meccanismi interni era il loro stile di vita semplice, essi si disprezzavano il guadagno materiale e il piaceri dei sensi.

Vivevano allo stesso modo, senza il desiderio di ricchezza o carnali piaceri, producendo solo ciò che è necessario per la società. La società è descritta come rivolta verso il bene unificato e la prosperità di tutti i loro cittadini. Questa l'equità applicata anche alla loro dieta, perché erano vegetariani. A causa del contrasto tra i principi e i valori delle due razze, il "Best Man" ordinò a Seaborn di lasciare questo paradiso all'interno della Terra, insieme al suo equipaggio, come descritto: Sembrava che fossimo di una razza che aveva ormai da tempo abbandonato tutte le virtù, per non essere influenzati dalle peggiori passioni della nostra natura ".

Anche se Symmes e i suoi discepoli non erano in grado di rivelare le prove completamente palpabile per le loro rivendicazioni, ci deve essere più di un grano di verità in esso come innumerevoli persone sperimentano visioni di questo luogo interiore.

Nel nostro stato attuale di comprensione, ci rendiamo conto che il pianeta Terra contiene un sacco di misteri in attesa di essere scoperti. La terra si dice che sia quasi 8000 miglia di diametro, e gli scavi più profondi mai tentati hanno raggiunto solo mezzo miglio al di sotto della sua superficie. Siamo, quindi, estremamente ignoranti della natura e la struttura degli interni di questa vasta massa di terra conttiene e potrebbe rimanere tale a meno che tali esseri intraterrestrial decidono di fare il primo passo verso di noi.


http://www.filosofiaelogos.it/

fonte:

 

homepage

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under theGNU/GPL license