I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

Bugie e menzogne

03 Gennaio, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Condividi | Commenti

Basta trattarci da imbecilli. Basta subire passivamente dalla mattina alla sera una serie ininterrotta di bugie, falsità, menzogne che all’unisono vengono raccontate da tutti i media,opinionisti improvvisati, economisti mediocri ed al soldo del potentato di turno, incapaci di metterci in guardia prima che si verificasse la crisi ed ora tutti pronti a dire quali sono le giuste vie di uscita dalla stessa.

Ma che credibilità avete?...cosa volete suggerire da dietro le vostre cattedre ?

Bombardati da una simile mole di falsità, chi può dunque stupirsi che ancora si dia credito al mediocre Monti, autoproclamatosi salvatore della Patria, promettendogli l’appoggio ed il voto alle prossime elezioni.

Poiché non risponde al mio modo di vedere le cose, dilungarmi in lunghe lunghissime e prolisse elucubrazioni, spesso senza né capo né coda, vorrei sottoporvi quale punto di partenza un grafico che dovrebbe iniziare a svelare una delle grandi bugie raccontate dai media,dal Prof. Monti, dalla BCE, dal FMI, sulla necessità per un paese di realizzare Avanzi di Bilancio quale precondizione per lo sviluppo e la crescita.

Come si vede dal grafico, il crac del 1929 ebbe la sua ragione non nel deficit statale USA, che in realtà era un Surplus di bilancio, bensì nell’eccesso di Debito Privato, proprio quel debito che oggi viene ignorato, nascosto, come non esistesse e di cui  nessuno parla.

Non ci credete? osserviamo con attenzione il seguente grafico.

Il grafico riporta l’andamento dell’interesse e dell’ammortamento del debito delle famiglie americane dal 1920 al 2010 dal quale si evidenzia come negli anni immediatamente precedenti la crisi, a fronte di surplus del bilancio federale, facesse da contraltare un progressivo e crescente livello d’indebitamento privato con conseguente crescita degli interessi che raggiunsero il livello massimo del 14% sul reddito disponibile delle famiglie. Un cosa pazzesca; solo gli interessi erodevano il 14% del reddito familiare.

Oggi, come si evince chiaramente dal grafico, siamo nella stessa condizione del 1929 con un livello complessivo d’interessi enorme.

Nel 1929 eravamo  in una condizione in cui lo Stato Federale (USA) non emetteva più moneta perchè ne incassava più di quella che spendeva ( realizzava Avanzi di bilancio) e dato che il sistema aureo era deflazionista poichè la produzione di oro era stagnante, per avere moneta si ricorse al debito e ci fu un esplosione di debito privato e di leva finanziaria, sia per la speculazione immobiliare e finanziaria che per il consumo.

Come uscirono  gli Stati Uniti da questa situazione di grave depressione?

Ecco il terzo ed ultimo grafico che evidenzia cosa fecero per tornare a crescere.

Nel 1933, Roosevelt avviò il New Deal, un programma di spesa pubblica con disavanzo sostenuto dalla teoria keynesiana e quasi interamente finanziato con debiti dello Stato verso banche private e con una  svalutazione secca del -40% del Dollaro rispetto all'Oro.

Inflazionando riuscì, malgrado consistenti deficit pubblici a ridurre il debito totale ( la linea grigia nel grafico)!!! RIDUSSE  IL DEBITO!!

Non è difficile de capire!! Anche Monti dovrebbe riuscirci!!

La differenza principale con la situazione attuale  è che avendo imparato in parte la lezione, ora si è evitata la catena di fallimenti di banche e di aziende pompando moneta nel sistema  finanziario con i QE, per cui non si sono raggiunti i livelli di panico bancario di allora. In America, Giappone e Inghilterra hanno emesso moneta nell'economia tramite enormi deficit pubblici risollevando la produzione e il reddito. Non per nulla il Pil sia Uk che degli Usa continua a crescere.  Nell'eurozona invece si sta replicando, in scala ridotta e solo ai danni dei paesi del sud-europa, il meccanismo della Grande Depressione imponendo un cambio fisso e sopravvalutato (allora contro Oro e oggi contro Marco) e  il divieto per i Paesi di fare deficit pubblici.

E' sempre la stessa identica storia, la Macchina dell'Economia funziona sempre allo stesso modo, non c'è niente di nuovo (inclusa la stupidità di chi dovrebbe conoscere queste cose ). Ogni volta che c’è un eccesso di debito ( evidenziato nel grafico dal livello d’interessi pari al 14% del reddito disponibile delle famiglie del 1939 ed odierno) l’unico modo per liberarsene è creare inflazione !!!!! Si comprimono i tassi di interesse reali fino a quando non siano negativi e si inflaziona il reddito nominale. Non esiste matematicamente altro modo di ridurre il rapporto debito/reddito o debito/prodotto nazionale. E' un rapporto tra due grandezze nominali e devi aumentare il denominatore perchè scenda. Questo perchè il denominatore (reddito) dipende dal numeratore (debito), per cui se cerchi di ridurre il secondo ( attraverso avanzi di bilancio ed imposizione di tasse, sottraendo quindi  moneta al sistema) scende anche il primo ed il rapporto peggiora anziché migliorare ( pare che sia successo proprio così anche ultimamente o no?). L'unica soluzione è inflazionare il numeratore.

La via tracciata dal nostro Governo è sbagliata e criminale; porta ad una consapevole distruzione di ricchezza a vantaggio del  solo sistema bancario .

E’ necessario che lo Stato realizzi deficit di bilancio; è necessario realizzare politiche finanziarie repressive con tassi sul debito inferiori al tasso d’inflazione; è necessario abbattere le tasse alle famiglie ed alle imprese per permettere all’economia di crescere.

Non ce lo faranno fare finchè resteremo nell’Euro ed in questa Europa di carta?

Bene! Li abbandoneremo al loro destino e lo faremo ridando vita e dignità alla nostra moneta nazionale, riappropriandoci della Sovranità Monetaria.

Il resto sono solo chiacchiere da bar.

fonte http://www.ioamolitalia.it/blogs/vivere-senza-l-euro/bugie-e-menzogne.html


 

Copyright © 2008 by PHP-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license