I segreti del "disclosure project"

Disclosure_projectDi misteri, si sa, è pieno l'universo. Inutile dire che sono innumerevoli i segreti che ci vengono tenuti nascosti come infinite sono le verità celate o semitaciute che non ci verranno mai esplicitamente dette. Una, ad esempio, è che il governo statunitense copre l’evidenza degli UFO da oltre 50 anni. La storia ha una data, un inizio e un luogo.

      On Line

IlluminatiCome dice la parola stessa gli Illuminati sono i portatori di luce, quelli che sanno, ma la loro luce è, apparentemente, Lucifero o Satana. Appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente comandano il mondo da dietro le quinte. Vengono anche definiti la Nobiltà Nera, i Decision Makers, chi fa le regole da seguire per Presidenti e Governi.

Urzi
 "È giunto il momento di alzare il velo di segretezza che circonda l'esistenza degli Ufo e di far emergere la verità affinché la gente sia messa a conoscenza di uno dei più importanti problemi che la Terra si trova ad affrontare". (Paul Hellyer)

link

La Macchina delle copie

copie

Questa volta vogliamo partire da un particolare emerso dai racconti degli addotti in Italia e
ancora prima negli U.S.A. Ad esempio (Linda Porter, 1963 Porterville, California.) la formazione
delle copie,che avviene all'interno di cilindri, sottolineando il fatto che, non vogliamo ripetere
quanto già conosciuto in merito a tale argomento, ma che si vuole soltanto trovare una possibile
spiegazione al funzionamento del meccanismo di copiatura .
Dalla testimonianze raccolte risulta che l'addotto viene introdotto in un contenitore
cilindrico trasparente totalmente immerso in un fluido caldo più denso dell'acqua e meno dell'olio
(così descritto dagli addotti) di colore verdastro dove è possibile respirare.
Il fatto che in poco tempo gli alieni e alcuni fazioni militari, riescano a creare una copia di
un individuo, uguale in tutto e per tutto, (tranne per la caratteristica di avere l'innesto di un' anima),
è molto interessante.

BCE: è la vera colpevole, secondo il premio nobel Krugman

   
22 Maggio, 2013 | Category : Attualità | Author: Fonte | Commenti  

Krugman

Leggere il blog che Paul Krugman tiene per il New York Times - Krugman, che menzioniamo spesso, è un premo Nobel per l'Economia, mica un signor Nessuno qualsiasi - equivale a spalancare la finestra in una stanza piena di aria viziata. L'altro giorno ha pubblicato un grafico illuminante sul tasso di interesse del debito pubblico italiano, meglio conosciuto sotto forma di spread (la differenza fra il tasso di interesse del debito pubblico italiano e tedesco).

In nome dei tassi di interesse sul debito ci hanno fatto sputar lacrime sudore sangue con le tristemente note politiche di austerity. Ci hanno martellato a mass media unificati, o quasi, presentandoci i dolori del rigore e dei tagli ai servizi pubblici come misura indispensabile per far scendere il tasso di interesse che paghiamo - va da sé - con il denaro estratto dalle nostre tasche.
Balle. Tutte balle. Basta un grafico di Krugman per smontarle, quello che vedete qui sopra.

Il grafico evidenzia l'andamento del tasso di interesse del debito pubblico di Italia e Spagna. Due Paesi che hanno conosciuto vicende politiche diverse. Eppure, come sottolinea Krugman, l'andamento dei rispettivi tassi di interesse conosce identici punti di svolta che - guardacaso - si situano in corrispondenza agli interventi della Banca centrale europea: non in corrispondenza con le decisioni dei rispettivi Governi.

Dunque i Professori, i decreti "Salva Italia", le "misure" non c'entrano niente con quel che davvero accade alla nostra economia (e soprattutto con quel che accade alle nostre tasche attraverso le tasse). Non c'entrano le elezioni né le "larghe intese" o il nipote di suo zio diventato primo ministro. C'entrano solo le politiche monetarie della Banca centrale europea, il nido d'aquila dei burocrati.
E guardate che non lo dice un frequentatore dei centri sociali, lo dice un liberale, come lo stesso Krugman si definisce sul suo blog. E vi dirò un segreto: lo sanno benissimo tutti. Oh, se lo sanno tutti. E' proprio che mentono deliberatamente.

Fonte http://crisis.blogosfere.it/2013/05/bce-la-vera-colpevole-secondo-krugman.html


Copyright © 2008 by PH-Nuke 8.1 WL-Ed.. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license